Stupra la figlia di due anni e mezzo, si riprende e vende il video ai pedofili

Stupra la figlia di due anni e mezzo, si riprende e vende il video ai pedofili

Violenta la figlia di due anni e mezzo, si riprende e vende il video ai pedofili: la terribile notizia l'ha riporta il Gazzettino oggi edicola.

Strage al concerto rap allo stadio: morti 5 ragazzi travolti dalla folla, almeno 20 feriti 


«Un video finito al centro di un'indagine della polizia postale australiana - scrive Nicola Munaro sul quotidiano di Venezia - ha svelato l'orrore e portato in carcere un quarantaseienne residente nella provincia di Treviso. L'accusa è quella di aver violentato sua figlia di due anni e mezzo, aver ripreso le performance e averle poi vendute ad un circuito di pedofili dall'altra parte del mondo, in Australia appunto, pensando di farla franca e che quel terribile segreto restasse sempre con lui. Nell'anonimato. Ma alcuni fotogrammi di quei video pedopornografici amatoriali, l'hanno incastrato. L'uomo è stato così arrestato l'altro giorno su ordinanza firmata dal giudice per le indagini preliminari di Venezia, Massimo Vicinanza, che ha accolto le richieste dei sostituti procuratori...»
Venerdì 23 Agosto 2019, 10:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA