Vincenzo De Luca, il presidente della Campania furioso: «Gli metto le mani addosso». Cosa è successo

Vincenzo De Luca, il presidente della Campania furioso: «Gli metto le mani addosso». Cosa è successo

Da ex sindaco di Salerno, un atto vandalico nella nuova piazza della Libertà ha scatenato la sua ira

Vincenzo De Luca furioso, a difesa della sua Salerno: «Se li becco, gli metto le mani addosso». Il presidente della Regione Campania non nasconde l'amarezza e la rabbia per la città di cui è stato sindaco. Ecco cosa è successo.

 

Leggi anche > Morto Aquilino Zingaretti, il papà di Luca e Nicola. L'attore su Instagram: «Ritrova la sua Mimmi»

 

Da poco, a Salerno, è stata inaugurata piazza della Libertà, dopo la riqualificazione. Già nella tarda serata di ieri, però, l'area è stata oggetto di un atto vandalico e questo ha scatenato l'ira di Vincenzo De Luca: «Se trovo qualcuno che butta qualcosa a piazza della Libertà gli metto le mani addosso».

 

Nel corso di un incontro nel Centro sociale di Salerno insieme al sindaco Vincenzo Napoli, candidato alla prossima tornata elettorale e al consigliere regionale nonché assessore alle Politiche Sociali del Comune di Salerno, Nino Savastano, il presidente della Campania ha ricordato che «Piazza della Libertà è un'opera straordinaria. La più grande piazza sul mare in Europa che già si sta conoscendo in tutta Italia. È un simbolo. Tra 40 giorni inaugureremo anche il parcheggio con 800 posti e risolveremo così anche il problema dei parcheggi in città».


Ultimo aggiornamento: Martedì 28 Settembre 2021, 22:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA