Aeroporto, Roma fa il pieno di Cina: 3 nuove destinazioni e una nuova compagnia aerea

di Mirko Polisano
Diventa sempre più stretto il legame tra Roma e la Cina. L'aeroporto Leonardo da Vinci nel giro di pochi anni è diventato tra i top leader in Europa per numero di destinazioni servite e di vettori attivi per i collegamenti con il paese asiatico. Raggiungono così quota dodici le città della Greater China direttamente collegate con l’aeroporto di Fiumicino, grazie anche a tre nuovi collegamenti diretti con altrettante nuove destinazioni cinesi e in virtù dell'arrivo a Fiumicino della nuova compagnia aerea, Sichuan Airlines. Hangzhou (tre voli a settimana), Shenzhen (due voli a settimana) e Chengdu (tre voli a settimana), queste le tre nuove destinazioni con volo diretto da Roma.
 


Nel dettaglio, dal 25 giugno la Sichuan Airlines opererà un nuovo collegamento Italia-Cina, con un volo diretto per Chengdu tre volte a settimana. Ancora prima, altre due novità di rilievo: dal 30 maggio la Hainan Airlines aprirà un volo diretto per Shenzhen, che opererà due volte alla settimana, mentre il 12 giugno Air China darà il via al collegamento con Hangzhou con un volo operato tre volte a settimana.

Nel 2018, le sei compagnie aeree operanti tra Roma e la Greater China  hanno fatto il pieno di passeggeri trasportati: sono stati 760.000, con una crescita del 60% rispetto al 2014. Per il 2019 è previsto un vero e proprio boom di passeggeri da e per la Cina: si stima infatti un incremento del traffico del 20% rispetto al 2018 e il superamento della soglia dei 900 mila passeggeri entro la fine dell’anno.


Nel dettaglio tutte le novità in termini di nuovi collegamenti e utilizzo di aeromobili di ultima generazione:

 - China Eastern: Potenziamento dell’offerta sul volo diretto giornaliero per Shanghai con inserimento del nuovo Airbus A350/900, aeroplano di ultima generazione a maggiore capacità unitaria a partire dal 31 Marzo 2019;

- Hainan Airlines: Apertura nuovo volo diretto per Shenzhen (nuova destinazione per Roma e per l’Italia) operato 2 volte alla settimana a partire dal 30 Maggio 2019;

- Air China: Apertura nuovo volo diretto per Hangzhou (nuova destinazione per Roma e per l’Italia) operato 3 volte alla settimana a partire dal 12 Giugno 2019;

- Sichuan Airlines (nuova compagnia aeree per Roma e per l’Italia): Apertura nuovo volo diretto per Chengdu (nuova destinazione per Roma e per l’Italia) operato 3 volte alla settimana a partire dal 22 Giugno 2019;

- Cathay Pacific ha di recente introdotto sul volo quotidiano per Hong Kong il nuovo A350-1000, il primo 1000 ad operate in Italia

Il Leonardo da Vinci di Fiumicino arriva a contare ben 12 destinazioni servite e 7 compagnie aeree operanti sulla Greater China. Un successo ancora più significativo se confrontato con i numeri Milano Malpensa che si ferma a 4 destinazioni: Pechino, Shanghai, Hong Kong, Nanchino, operate da 3 vettori: Air China, Cathay, Neos.

I servizi e i canali dedicati

Aeroporti di Roma ha attivato da tempo una strategia di accoglienza dedicata ai passeggeri cinesi. Fiumicino, infatti, è uno dei primi scali al mondo a essere stato ufficialmente accreditato come “Welcome Chinese Airport”, aggiudicandosi nel 2018 il livello Platinum attraverso numerose iniziative rivolte ai passeggeri di lingua cinese-mandarino (dall’acqua calda gratuita presso tutti i bar e ristoranti dello scalo, alla segnaletica di indirizzo in lingua).


Aeroporti di Roma inoltre è presente da oltre un anno su Wechat, il principale social network cinese per promuovere Fiumicino come eccellenza nella connessione con la Cina e i servizi creati ad hoc per i viaggiatori cinesi che possono pianificare il viaggio in Europa scegliendo l’Italia e Roma come destinazione di arrivo.

Tra gli altri servizi:

- La segnaletica e le informazioni in lingua sui monitor dei voli, il sito web e la sua versione mobile, entrambi disponibili in lingua cinese con informazioni di servizio;

- La personal shopper per facilitare gli acquisti nello scalo, contattabile attraverso la nuova luxury guide presente anche sul sito ww.adr.it.

Lo scorso maggio a Shanghai, ADR ha lanciato il nuovo servizio miniprogram “click & collect” per prenotare, usufruendo del 10% di sconto, i 150 prodotti top del duty free Aelia e ritirirarli e pagarli comodamente intransito o in partenza. Il miniprogram è ora inserito nell’account WeChat ADR in cinese.

È stata realizzato un sito, ed una nuova APP, anche in lingua cinese per assistere i passeggeri nello scalo, alla stregua di un vero accompagnatore virtuale dal check-in al gate.
Presso le attività commerciali sono stati adottati i principali sistemi di pagamento diffusi in Cina, come Alipay dove Adr ha una vera e propria vetrina, piattaforma di pagamento online lanciata in Cina da Alibaba Group, Wechat Pay e la carta di credito UnionPay.

Inoltre tra i servizi offerti ai passeggeri cinesi, ricordiamo la formazione del personale aeroportuale sulle modalità e la ritualità della prossemica in accoglienza, e le istruzioni in lingua ai controlli di sicurezza

Missione Cina

Nel mese di Maggio, Adr è stata capofila della missione corale a Shangai con l’assessorato al turismo di Roma Capitale e al Convention Bureau Roma e Lazio in occasione della Fiera Internazionale del Turismo ITB China, la più importante fiera del mercato turistico cinese, sotto l’egida dell’Enit, l’Agenzia Nazionale Turismo Italiano. I partner capitolini, riuniti dalla certificazione Welcome Chinese, per i quali si tratta di un ritorno in Cina dopo il primo appuntamento del novembre scorso a Pechino e Shanghai, sono stati i protagonisti dell’evento “Rome, the Italian Gateway to your business”, una conferenza rivolta alla stampa e ai principali operatori del settore turistico di tutta la Cina. All’evento, insieme alla delegazione di Adr guidata dall’Ad Ugo de Carolis, hanno partecipato partecipano Ettore Sequi, Ambasciatore Italiano nella Repubblica Popolare cinese, il Ministro del Turismo, Gian Marco Centinaio, il Presidente di ENIT Giorgio Palmucci, l’Assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro del Roma Capitale Carlo Cafarotti, il VicePresidente del Convention Bureau Roma e Lazio Stefano Fiori. La delegazione capitolina, dopo Shanghai, ha presentato il progetto “Rome, the Italian Gateway to your business”, ad Hangzhou, città sede del colosso informatico Alibaba e di un aeroporto internazionale collegato dal 12 giugno 3 volte a settimana all’aeroporto di Roma. Adr in Cina è una presenza costante puntellata da missioni ripetute nel corso dell’anno. Per il 2019 è prevista infatti ancora una missione entro la fine dell’anno.
Giovedì 5 Settembre 2019, 16:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA