La Msc Opera torna a Venezia. Sono passati 14 giorni dall'incidente

Tanto si è discusso, tanti i progetti messi in campo, fragoroso il "no" alle grandi navi a Venezia che si è levato dalle calli cittadine dopo l'incidente del 2 giugno in laguna, ma per adesso niente è cambiato: lo dimostra il fatto che oggi, 16 giugno, a distanza di 14 giorni dall'episodio, che ha visto una grande nave da crociera finire contro la banchina di una riva e contro un'altra imbarcazione carica di turisti, proprio oggi la stessa nave, la Msc Opera, è tornata a navigare nelle acque della città lagunare e a riprendere i consueti itinerari crocieristici. 

Il passaggio di fronte al bacino di San Marco al traino di tre rimorchiatori è avvenuto stavolta senza alcun problema, anche se lo scafo, dissequestrato dopo le perizie, mostra visibilmente i segno dell'impatto con l'imbarcazione fluviale più piccola e con la banchina in pietra d'Istria avvenuto due settimane fa.




«Presumibilmente c'è stata una perdita dei comandi...». Pochi minuti di conversazione, tra la sala operativa della Capitaneria di Porto, e il ponte comando della Msc spiegano la drammaticità dell'incidente avvenuto a Venezia.

IL VIDEO DELL'IMPRESSIONANTE SCHIANTO

 
 

Domenica 16 Giugno 2019, 09:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA