Venezia, allagata anche la libreria Acqua Alta: «Distrutti tutti i libri»

Venezia, allagata anche la libreria Acqua Alta: «Distrutti tutti i libri»

I disagi dell’acqua alta a Venezia hanno provocato diversi danni: abbiamo parlato dell’ondata che ha travolto l’hotel Gritti (e degli insulti social che ne sono seguiti), ma un vero e proprio dramma ha coinvolto la libreria Acqua Alta, una delle librerie più belle della città, che è finita letteralmente sott’acqua dopo che la laguna ha visto salire il livello del mare a oltre un metro e mezzo.

Leggi anche > Venezia, l'acqua invade l'hotel da 10mila euro a notte. L'orrore sui social

Secondo quanto scrive Fanpage, la libreria travolta dall’acqua avrebbe subìto la distruzione di tutti i libri presenti nel locale.
«Noi ci chiamiamo Acqua Alta, l’acqua alta ce l’aspettiamo, ma così alta no», è stata la prima dichiarazione di un componente dello staff, racconta Libreriamo. «C’è acqua dappertutto, non eravamo pronti per una mareggiata simile. L’acqua si è alzata di 50 cm in più del previsto». La libreria era diventata famosa per le sue mensole a forma di gondola, che permettevano ai libri di galleggiare salvandosi dall'acqua: ma non sono bastate.
 
 

Un dramma che ha colpito anche la cantautrice veneta Francesca Michielin: «Ho studiato a Venezia e amo questa città, in particolar modo per la Libreria Acqua Alta dove ho speso tante ore tra letteratura e musica. Questo luogo a me caro è ora sommerso d'acqua e moltissimi dei libri sono andati distrutti. Una perdita per tutti, per il nostro patrimonio», ha scritto su Twitter. E in tanti sui social hanno mandato i loro migliori auguri alla libreria, nella speranza che la situazione torni presto alla normalità.

Venerdì 15 Novembre 2019, 09:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA