Variante Delta, sì ai viaggi all'estero ma con l'imprevisto. La Farnesina: «C'è il rischio di rimanere bloccati»

Variante Delta, sì ai viaggi all'estero ma con l'imprevisto. La Farnesina: «C'è il rischio di rimanere bloccati»

Aperte le frontiere si torna a viaggiare, ma non sarà più semplice come prima. I cittadini italiani che intendono pianificare viaggi all'estero dovranno sottoporsi ad un test -molecolare o antigenico e, qualora risultasse positivo, dovranno sostare per un periodo aggiuntivo fuori dal Paese.

 

Studenti italiani bloccati in vacanza a Ios: cinque sono positivi al Covid. «Dalle autorità greche nessun aiuto»

A darne avviso è la Farnesina, che ieri ha rilasciato sul proprio sito una nota dal titolo 'Emergenza sanitaria COVID-19: raccomandazioni viaggi all'estero'.

 

«Da gennaio 2020 - si legge -, perdura in tutto il mondo l’emergenza sanitaria causata da COVID-19. Tutti coloro che intendano recarsi all’estero, indipendentemente dalla destinazione e dalle motivazioni del viaggio, devono considerare che qualsiasi spostamento, in questo periodo, può comportare un rischio di carattere sanitario. Nel caso in cui – si legge - sia necessario sottoporsi a test molecolare o antigenico per l’ingresso in Italia o per il rientro nel nostro Paese da una destinazione estera, si rammenta che i viaggiatori devono prendere in considerazione la possibilità che il test dia un risultato positivo».

In questo caso «non è possibile viaggiare con mezzi commerciali e si è soggetti alle procedure di quarantena e contenimento previste dal Paese in cui ci si trova».

Ma le regole non valgono soltanto per chi dovrà viaggiare, bensì anche coloro che entrano in contatto con un positivo, come si legge nella nota: «Sono ugualmente sottoposti a quarantena/isolamento dalle autorità locali del Paese in cui ci si trova e che, a tutela della salute pubblica, potranno far rientro in Italia al termine del periodo di isolamento previsto. Si raccomanda, pertanto, di pianificare con massima attenzione ogni aspetto del viaggio, contemplando anche la possibilità di dover trascorrere un periodo aggiuntivo all’estero, nonché di dotarsi di un’assicurazione sanitaria che copra anche i rischi connessi a COVID-19».


Ultimo aggiornamento: Venerdì 16 Luglio 2021, 14:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA