Variante virus, Speranza: «Il rischio che arrivi in Italia c'è. Verifiche in corso». Stop voli dal Regno Unito e obbligo tamponi: firmata ordinanza

Video

Variante virus, ritorna la paura. Il ministro della Salute, Roberto Speranza annuncia: «Ho firmato una nuova ordinanza che blocca i voli in partenza dalla Gran Bretagna e vieta l'ingresso in Italia di chi negli ultimi 14 giorni vi è transitato. Chiunque si trova già in Italia, nella provenienza da quel territorio, è tenuto un sottoporsi a tampone antigenico o molecolare contattando i dipartimenti di prevenzione ». Questo l'annuncio in un post su Facebook il ministro della Salute Roberto Speranza .

«La variante del Covid, da poco scoperta a Londra, è preoccupante e dovrà essere approfondita dai nostri scienziati. Nel frattempo scegliamo la strada della massima prudenza ». Lo scrive in un post su Facebook il ministro della Salute Roberto Speranza .

 

 

 

"Il rischio che la variante di covid della Gran Bretagna arrivi c'è, il virus è arrivato qui dalla Cina... per questo abbiamo già avviato tutte le verifiche del caso e stiamo controllando cosa avviene nel nostro Paese. Stiamo per fermare i voli da tutto il Regno Unito dopo l'individuazione della nuova variante del virus. La battaglia è ancora lunga". Roberto Speranza, ministro della Salute, a Mezz'ora in più si esprime così dopo le notizie relative all'individuazione di una nuova variante del coronavirus. Il governo italiano si appresta a formalizzare lo stop dei voli con il Regno Unito.

 

 

STOP VOLI: ORDINANZA  FIRMATA

«Ho firmato una nuova ordinanza che blocca i voli in partenza dalla Gran Bretagna e vieta l'ingresso in Italia di chi negli ultimi 14 giorni vi è transitato. Chiunque si trova già in Italia, nella provenienza da quel territorio, è tenuto un sottoporsi a tampone antigenico o molecolare contattando i dipartimenti di prevenzione », ribadisce il ministro della Salute Roberto Speranza .

 

L'ordinanza di blocco dei voli dalla Gran Bretagna, firmata dal ministro della Salute Roberto Speranza , produce effetti dalla data di adozione, cioè oggi, fino al 6 gennaio 2021. Le persone che ora si trovano in Italia e che si trovano nei quattordici giorni antecedenti ad oggi in soggiorno o hanno transitato nel Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord, anche se asintomatiche, sono obbligate a comunicare immediatamente l'avvenuto ingresso nel territorio nazionale al Dipartimento di prevenzione dell'azienda sanitaria competente per territorio ea sottoporsi a test tampone molecolare o antigenico.

 

IL MINISTRO E LE STRATEGIE

"E' una scelta che abbiamo deciso di assumere dopo un confronto con i nostri scienziati. Ho sentito anche il ministro inglese, è una misura precauzionale. Una variante del virus è stata riscontrata in Gran Bretagna, il ministro inglese ha detto che la capacità di diffusione è quasi del 70% superiore. Abbiamo deciso di fermare i voli, misure simili verranno prese da altri paesi nelle prossime ore. I nostri scienziati dovranno approfondire, per ora abbiamo solo un contatto con il governo inglese e con l'Oms. La maggiore capacità di diffusione rende ancora più importanti le misure adottate negli ultimi giorni", dice Speranza.

 

 


Ultimo aggiornamento: Domenica 20 Dicembre 2020, 16:54
© RIPRODUZIONE RISERVATA