Valerio Duro, il 17enne scomparso a Roma. Parla la preside: «Non ha mai mostrato segni di disagio, sono angosciata per lui»
di Valentina Conti

Valerio Duro, il 17enne scomparso a Roma. Parla la preside: «Non ha mai mostrato segni di disagio, sono angosciata per lui»

E’ uscito di casa alle 9 di domenica e non ci ha fatto più ritorno. Valerio Duro, 17 anni, studente della quinta C del Liceo Newton, è scomparso da Roma non lasciando traccia. Dall’ultima geolocalizzazione del suo telefono si sa che è passato per Ariccia. A lanciare l’appello sono stati i genitori, che hanno presentato denuncia alla stazione Carabinieri del Quadraro.

 

Leggi anche > Roma, Valerio Duro scompare a 17 anni da Cinecittà. L'appello disperato di amici e familiari: «Aiutateci a ritrovarlo»

 

Ed è partito il tam tam sui social. È alto 1.90 metri e quando è uscito indossava pantaloni scuri e giaccone scuro North Face. «Un ragazzo che non ha mai mostrato segni di particolari disagi, da stamattina sono angosciata per lui. Da quando abbiamo saputo abbiamo in testa solo lui», il commento di Cristina Costarelli, preside dell’istituto frequentato dallo studente al quartiere Esquilino. «Si immaginano queste cose sempre lontane da noi e quando capita di viverle personalmente sanno davvero dell’incredibile», prosegue la dirigente scolastica, esprimendo tutta la sua vicinanza alla famiglia in questo momento drammatico. «Speriamo che Valerio possa essere raggiunto anche dai nostri messaggi di solidarietà e possa tornare presto dai suoi cari e da tutti noi a scuola», ha aggiunto Costarelli.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 18 Ottobre 2021, 22:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA