Vaccino Pfizer, accordo con l'Ue per 10 milioni di dosi aggiuntive: «Arriveranno entro giugno»

Vaccino Pfizer, accordo con l'Ue per 10 milioni di dosi aggiuntive: «Arriveranno entro giugno»

Entro il mese di giugno in Unione europea arriveranno 10 milioni di dosi del vaccino anti Covid di Pfizer e BioNTech, in anticipo di qualche mese: lo ha detto la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, che l'ha definita «un'ottima notizia. Offre agli Stati membri spazio di manovra e la possibilità di colmare le lacune nelle consegne». Una novità importante anche alla luce del momentaneo stop al vaccino AstraZeneca in diversi Paesi europei, tra cui l'Italia.

 

«La Commissione europea e Pfizer-Biontech hanno raggiunto un accordo per accelerare le consegne»: la fornitura di 10 milioni di dosi che erano previste nella seconda parte dell'anno, saranno anticipate al secondo trimestre. «So quanto sia critico il secondo trimestre per le nostre strategie di vaccinazione. Questa accelerazione porterà le dosi totali di Pfizer-Biontech nel secondo trimestre a oltre 200 milioni», ha detto la von der Leyen. 

 

 

«Queste dosi saranno prelevate sull'opzione dei 100 milioni di dosi del secondo contratto BioNTech-Pfizer, previsto per il terzo ed il quarto trimestre 2021 - precisa la nota ufficiale della Commissione europea - La proposta presentata oggi dalla Commissione delle essere approvata dagli Stati membri nel Comitato direttivo congiunto».


Ultimo aggiornamento: Martedì 16 Marzo 2021, 12:24
© RIPRODUZIONE RISERVATA