Covid, Pfizer: «Studiamo un vaccino monodose»

Covid, Pfizer: «Studiamo un vaccino monodose»

Siamo davanti ad una nuova svolta nella Lotta al Covid. Infatti Pfizer avrebbe due novità importanti da sottoporre alla comunità scientifica. La prima riguarda il vaccino per la fascia d'età 12-15 anni (in via di approvazione) e poi un vaccino monodose, che potrebbe ulteriormente facilitare la campagna di immunizzazione. 

 

VACCINO PER FASCIA D'ETA' 12-15 ANNI

Il vaccino anti-Covid di Pfizer/BioNTech per la fascia d'età 12-15 anni «è esattamente lo stesso di quello somministrato nella fascia d'età più alta, dai 16 in su. I soggetti arruolati nello studio di fase 3» sulla base del quale è stata presentata la richiesta di approvazione per l'estensione d'uso agli enti regolatori Fda ed Ema «hanno dai 12 ai 15 anni e i risultati sono molto, molto promettenti. Abbiamo avuto un'efficacia del 100%, con una risposta anticorpale molto robusta anche superiore ai soggetti in fascia d'età fra i 16 e i 25 anni». Lo ha detto Valentina Marino, direttrice medica di Pfizer Italia, ospite a 'Che giorno è' su Rai Radio 1.

 

I risultati sono stati sottoposti all'Ema per l'approvazione: «Abbiamo sottoposto venerdì a
Ema», l'Agenzia europea del farmaco, «i risultati degli studi» per il vaccino anti-Covid nella fascia 12-15 anni. «Ieri è iniziato l'esame di tutti i dati. Le tempistiche che Ema ci ha dato sono di circa un mese, ma potrebbero essere tempi più brevi. In linea di massima, nel giro di 3-4 settimane avremo l'approvazione anche per questa fascia d'età».

 

VACCINO MONODOSE

«Stiamo studiando anche un vaccino» anti-Covid «monodose, che potrebbe essere più maneggevole e quindi più facilmente somministrabile». Lo ha spiegato Valentina Marino, direttrice medica di Pfizer Italia, ospite a 'Che giorno è' su


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 5 Maggio 2021, 16:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA