Vaccino covid, molte Regioni aprono agli over 40. Il Lazio: «Dal 2 giugno open day per i maturandi»

Vaccino covid, molte Regioni aprono agli over 40. Il Lazio: «Dal 2 giugno open day per i maturandi»

La campagna di vaccinazione contro il Covid semvra aver ingranato la giusta marcia, ma non vale per tutte le Regioni. Nelle prossime ore molte apriranno agli over 40 mentre altre stanno ancora portando avanti la vaccinazione per 60enne, 70enni e 80enni. Il via libera alle prenotazioni per i 40enni arrivato dal commissario straordinario per l’emergenza Coronavirus, Francesco Paolo Figliuolo, non sembra stare al passo con la campagna vaccinale per le fasce d’età più vulnerabili.

 

Leggi anche > Coprifuoco e riaperture, alle 16 la cabina di regia a Palazzo Chigi. Attesa per le misure anti Covid

 

Stando ai dati pubblicati dal Sole 24 Ore, manca ancora la vaccinazione di circa il 10% degli over 80, di quasi il 25% degli over 70 e di quasi il 45% degli over 60. Per non parlare dei 50enni: aspetta di ricevere ancora la prima dose il 70% di loro. L'Abruzzo, ad esempio, che ha aperto ai 40enni deve ancora vaccinare parte degli over 80, così come la  Sicilia. Mancano anche molti 80enni in Calabria e Sardegna, che però ancora non hanno aperto ai più giovani mentre procede bene la Campania a cui manca il 20% della popolazione di 80enni che ha già aperto agli over 40.

 

 Ritardi anche sulle vaccinazioni dei 60enni, che allo stato attuale sembrano essere messe peggio di tutte. L’Umbria ha vaccinato solo il 31% degli over 60 e per ora non aprirà ai 40enni. La Toscana solamente il 34,3% (e ora apre ai 48-49 anni), il Friuli-Venezia Giulia solamente il 40% e apre ai 40enni, così come la Basilicata (46,7%). Stesso discorso vale per la Sicilia (48,2%) e per le Marche, dove però è possibile prenotare il vaccino ma le somministrazioni non avverranno prima di fine giugno per gli over 40.

 

Il Lazio procede a passo svelto nella vaccinazione e se nel prossimo weekend si parla di open day Astrazeneca per gli over 35, D'Amato ha anche accennato alla possibilità di vaccinare i maturandi. «Entro il 2 giugno faremo un open day nel Lazio per gli studenti che affronteranno gli esami di maturità. Pensiamo sia importante far svolgere in tranquillità gli esami. La gran parte del personale docente e non docente avrà avuto il vaccino ed è importante che lo abbiano anche i maturandi».


Ultimo aggiornamento: Lunedì 17 Maggio 2021, 14:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA