Vaccino anti Covid, morto uno dei volontari della sperimentazione AstraZeneca/Oxford. Non ha mai ricevuto una dose di vaccino, assumeva solo placebo. I test vanno avanti

Vaccino anti Covid, morto uno dei volontari della sperimentazione AstraZeneca/Oxford. Ma non ha mai assunto il vaccino, assumeva solo il placebo. I test vanno avanti

Un volontario della sperimentazione clinica in Brasile di AstraZeneca/Oxford per il vaccino anti Covid-19 è morto, ma la sperimentazione continua perché la persona deceduta non ha mai assunto una dose di vaccino, faceva parte del gruppo che assumeva il placebo.

 

La notizia è stata data dalla Reuters - ripresa dall'agenzia Bloomberg - citando l'autorità sanitaria brasiliana Anvisa e l'università federale di San Paolo che contribuisce a coordinare la fase 3 della sperimentazione nel Paese sudamericano. L'autorità sanitaria brasiliana Anvisa ha specificato che la sperimentazione continuerà. Secondo quanto riporta Bloomberg, però, la vittima non avrebbe mai avuto una dose di vaccino.

Le valutazioni effettuate «non hanno condotto ad alcuna preoccupazione in merito alla continuazione
dello studio in corso» per la sperimentazione del vaccino. Lo afferma la multinazionale AstraZeneca che sta sviluppando il vaccino anti-Covid in collaborazione con l'Università di Oxford e la Irbm di Pomezia, in riferimento alla notizia - poi smentita - della morte di un volontario coinvolto nella sperimentazione.
Attualmente sono in corso i finali test di fase 3 su questo candidato vaccino.

Anche secondo quanto riporta il quotidiano brasiliano O Globo, che cita fonti anonime, al volontario non era stato somministrato il vaccino di prova ma un placebo: in una dichiarazione Oxford ha fatto sapere che dopo un'attenta valutazione «non ci sono state preoccupazioni sulla sicurezza della sperimentazione clinica», scrive la Reuters. Anvisa non ha fornito ulteriori dettagli per tutelare la riservatezza, mentre AstraZeneca (le cui azioni sono scese dell'1,7%) ha rifiutato di commentare.

 

L'Università Federale di San Paolo, che sta aiutando a coordinare gli studi clinici di fase 3 in Brasile, ha affermato che il volontario era brasiliano ma non ha rivelato di dove. Il governo federale ha in programma di acquistare il vaccino del Regno Unito e produrlo presso il suo centro di ricerca biomedica FioCruz a Rio de Janeiro, mentre un vaccino concorrente della cinese Sinovac Biotech Ltd SVA.O è testato dal centro di ricerca dello stato di San Paolo Butantan Institute.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 21 Ottobre 2020, 23:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA