Il generale Figliuolo: «Vaccini aperti a tutti dai 31 ai 64 anni dopo anziani e i fragili»

Il generale Figliuolo: «Vaccini aperti a tutti dai 31 ai 64 anni dopo anziani e i fragili»

Il generale Figliuolo boccia il vaccino Sputnik e apre ai vaccini per tutti. Visitando un centro vaccinale a Gemona del Friuli (Udine), il commissario all'emergenza Covid ha detto che «tipologie di vaccino diverse forse servivano qualche mese fa, poiché oggi arrivano in quota sufficiente», «è inutile che da qualche parte si chieda ad Aifa di intervenire» per l'acquisto di Sputnik, ha detto Figliuolo.

 

Leggi anche > Covid al supermercato. «Tracce di virus su Pos, carrelli e tasti delle bilance»

 

«Aifa interviene sulla scorta di quello che decide Ema», ha ricordato. Ma «su Sputnik il dossier non è ancora completo», «non esiste una rete di farmacovigilanza». Inoltre «l'azienda produttrice ha posticipato la visita ispettiva presso i siti produttivi». «Non sono un tecnico ma bisogna che i cittadini sappiano questo altrimenti non si fa buona informazione».

 

Figliuolo e il capo della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, sono andati oggi a Gemona per visitare un nuovo centro vaccinale, inaugurato oggi nei locali di un polo commerciale, riadattati ad hub. Ad attenderli, all'ingresso della struttura, oltre alle autorità, c'era una rappresentanza dell'associazione nazionale Alpini - sezione di Gemona, con alcuni gagliardetti tricolore e la bandiera della Regione Friuli Venezia Giulia. Prima del loro arrivo era apparso anche un cartello con su scritto «Gemona del Friuli 26 aprile 2021 - Finalmente un alpino e non un burocrate».

 

Figliuolo e Curcio erano accompagnati, tra gli altri, dal presidente del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, e dal vicepresidente Riccardo Riccardi. Oggi nel centro sono in programma circa 600 vaccinazioni, ha spiegato il direttore generale dell'Azienda sanitaria universitaria Friuli Centrale, Denis Caporale. «A regime si potranno effettuare circa 1000 inoculazioni al giorno».

 

Secondo quanto si è appreso, nella sua visita a Palmanova, stamani, il Commissario Figliuolo avrebbe spiegato di voler sottoporre al vaglio del Comitato scientifico un piano che preveda, una volta vaccinati gli over 64 e i fragili, l'apertura - in maniera parallela con punti di somministrazione multipli - a tutte le categorie dai 31 ai 64 anni. Le evidenze scientifiche di casi gravi sotto i 30 anni (senza patologie concomitanti), infatti, è stato rimarcato che risultano essere statisticamente irrilevanti. 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 26 Aprile 2021, 19:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA