Austria contro la proposta dell'Italia: «Se l'Ue ferma lo sci ci dia i ristori»

Sci, Austria contro l'Italia: «Se l'Ue ferma lo sci ci dia ristori, qui ci sarà turismo a Natale»

Possibile scontro, in Europa, tra l'Austria e l'Italia. A Vienna non piace l'idea di un Natale senza vacanze sulla neve, proposto da Roma. E in caso lo stop allo sci dovesse essere imposto da Bruxelles, il ministro austriaco alle Finanze Gernot Bluemel e la ministra per il Turismo Elisabeth Koestinger chiedono un ristoro dell'Ue. «Non posso condividere l'iniziativa italiana. In Austria ci sarà di certo un turismo invernale», ha detto Koestinger citato dall'Apa. «I nostri operatori turistici si baseranno su un ampio protocollo di sicurezza, l'apres ski (cioè frequentazione di locali di svago, in cui bere e ristorarsi, dopo una giornata sulla neve, ndr) per esempio non sarà consentito».

 

Leggi anche > Covid, il sindaco di Cortina: «Fateci aprire per Natale. Le code agli impianti? Si superano con la prenotazione»

 


Ultimo aggiornamento: Martedì 24 Novembre 2020, 17:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA