Ucraina, dopo 15 anni lascia Trieste per andare a combattere: «Mio marito ha giurato di proteggere il suo Paese»

«Ti prego, non fermarmi» così ha detto alla moglie dopo aver deciso di arruolarsi nella riserva della sua città in Ucraina

Ucraina, dopo 15 anni lascia Trieste per andare a combattere: «Mio marito ha giurato di proteggere il suo Paese»

Tra le centinaia di migliaia di profughi in fuga dalla guerra c'è anche chi decide di lasciare moglie e figli e tornare in Ucraina «per combattere, per difendere il suo Paese». A raccontare la storia al quotidiano Il Piccolo è Iryna Kryskova, 35 anni, cittadina ucraina, madre di tre figlie, che ha salutato il marito partito da Trieste per andare ad arruolarsi nella riserva della sua città, a metà strada tra Kiev e Leopoli. «Mio marito parte oggi. Ha caricato l'auto di abbigliamento e generi di prima necessità per i soldati ucraini. E anche lui va a combattere, per difendere il suo Paese». 

Leggi anche > Fabio, italiano in Polonia, offre il suo aiuto: «Pronto a raggiungere il confine e salvare persone in Ucraina»

Il Piccolo ha incontrato la donna nell'appartamento dove vive e dove con il marito ha organizzato una raccolta di abiti invernali e alimenti per i militari. Una iniziativa lanciata sui social e che ha raccolto grande attenzione, tanto che il salotto era pieno di prodotti. Iryna e suo marito vivono da 15 anni a Trieste, lei lavora in un supermercato, lui ha un lavoro stabile da idraulico, riporta Il Piccolo. «Mio marito ha giurato di proteggere il suo Paese, 'ti prego, non fermarmi'», le ha chiesto. «So che la partenza era inevitabile, lui sente che è un suo dovere», ha spiegato la donna.


Ultimo aggiornamento: Martedì 1 Marzo 2022, 18:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA