Vanessa uccisa in strada a 26 anni, morto suicida l'ex fidanzato Antonino Sciuto. Su un muro le scuse alla propria famiglia

Video
di

Antonino Sciuto, il 38enne ricercato per l'omicidio della ex fidanzata, Vanessa Zappalà, è stato trovato morto in un casolare di campagna di proprietà dello zio. L'uomo era fuggito dopo aver sparato alla sua ex e si è tolto la vita impiccandosi, nei pressi di Trecastagni. 

 

 

 

Leggi anche > Vanessa Zappalà, uccisa a 26 anni dall'ex fidanzato mentre passeggia con gli amici in strada: lo aveva già denunciato per stalking

 

A trovare il corpo sono stati i carabinieri che hanno scoperto la sua auto posteggiata nelle vicinanze. L'uomo è stato trovato impiccato a una parete di un casolare di una campagna di contrada Trigona di proprietà di un suo familiare. Le ricerche all'interno sono state avviate dai carabinieri dopo il ritrovamento, nelle vicinanze, della Fiat 500 che Sciuto aveva noleggiato e che la notte scorsa aveva usato per recarsi a commettere l'omicidio ad Acitrezza. Nella vettura gli investigatori hanno anche trovato l'arma del delitto, una pistola 7,65 illegalmente detenuta.

 

Antonino Sciuto, di professione rivenditore di auto, dopo la fine della relazione con Vanessa, era stato denunciato per stalking dalla ragazza. A giugno era scattato quindi l'arresto, su disposizione della Procura di Catania, con l'accusa di maltrattamenti e atti persecutori. Sottoposto agli arresti domiciliari, era stato poi liberato dal gip, che aveva commutato la misura in un divieto di avvicinamento. Poi, ieri sera, il tragico epilogo: il 38enne ha raggiunto Vanessa per discutere della fine della loro relazione e, dopo una lite, ha sparato diversi colpi di pistola, di cui uno fatale alla testa. Nella follia omicida, anche un'amica di Vanessa è rimasta ferita, dopo essere stata raggiunta di striscio, alla spalla, da un proiettile.

 

Dopo l'omicidio, Antonino Sciuto era fuggito ed era partita la caccia all'uomo, estesa anche in Calabria. In realtà, l'omicida di Vanessa Zappalà, che possedeva l'arma del delitto illegalmente, si era allontanato solo di pochi chilometri, trovando riparo in un casolare di campagna dove poi ha deciso di farla finita. Sul muro, accanto al corpo, è stata trovata una scritta di scuse ai propri genitori e ad alcuni familiari. Non è stato trovato, al momento, alcun riferimento alla vittima.

 

Intanto Trecastagni si ferma. In segno di cordoglio per l'omicidio di Vanessa Zappalà, la ragazza di 26 anni uccisa a colpi di pistola nella notte ad Aci Trezza dall'ex fidanzato, Antonino Sciuto, 38 anni, trovato nel pomeriggio impiccato in un casolare di campagna di proprietà della famiglia, il sindaco Giuseppe Messina ha proclamato il lutto cittadino. «Il sindaco, gli assessori e il consulente allo spettacolo di concerto con il presidente del Consiglio e i consiglieri comunali comunicano la sospensione delle manifestazioni programmate in questa settimana. Verrà proclamato lutto cittadino», scrive lo stesso primo cittadino. 


Ultimo aggiornamento: Martedì 24 Agosto 2021, 08:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA