Uccide il figlio di 11 anni e si toglie la vita, la madre dell'operaio: «Lo amava talmente tanto da portarselo con lui»
di Alessia Strinati

Uccide il figlio di 11 anni e si toglie la vita, la madre dell'operaio: «Lo amava talmente tanto da portarselo con lui»

«Amava talmente tanto il figlio da portarselo con lui». Così parla la mamma di Claudio Baima Poma dopo aver appreso la morte del figlio e del nipotino di 11 anni. Fernanda Baima Poma ha raccontato del rapporto molto stretto che c'era tra padre e figlio e del frande amore che il 47enne torinese avrebbe provato per il figlio.

Leggi anche > Rivara, padre uccide il figlio. Il dolore della madre: «Vigliacco, non pensavo potesse fargli male»



«Andavano in ferie insieme, andavano in moto insieme, andavano in bici insieme, facevano tutto insieme», spiega la donna a NewsMediaset. La signora ammette però di non aver mai saputo della detenzione illegale dell'arma del figlio e di non aver mai pensato che potesse togliersì la vita e tanto meno che potesse uccidere il figlio. «Era stufo della sua vita, di essere da solo, ma non ha mai detto 'voglio farla finita'», dopo la separazione, infatti, conferma la mamma, era molto cambiato e da un anno non sarebbe stato più lo stesso. 

Si era depresso dopo la fine del matrimonio, secondo il racconto della donna, stava curando la depressione con una specialista ma in fondo non era mai uscito dal tunnel.
Ultimo aggiornamento: Lunedì 21 Settembre 2020, 15:24
© RIPRODUZIONE RISERVATA