Foggia, uccide a coltellate l'amante della moglie: «Vai a letto con lei»

Omicidio choc a Foggia, uccide a coltellate l'amante della moglie dopo aver urlato: «Vai a letto con lei». Un'accusa infamante. Lo ha accusato di essere l'amante della moglie, prima di colpirlo ripetutamente con un coltello da cucina e ucciderlo brutalmente. E' accaduto a Manfredonia, in provincia di Foggia. La vittima della furia omicida è Vincenzo Paglione, commercialista di 54 anni. Inutili i soccorsi, sia pure tempestivi.

Uccide la compagna poi abusa della figlia 15enne e la strangola insieme al suo cagnolin

Il killer è un autotrasportatore di 52 anni, incensurato, che dopo aver accoltellato il presunto rivale in amore, si è costituito presentandosi spontaneamente in questura.

Colpito ripetutamente col coltello, che si è anche spezzato, Paglione è morto durante il trasporto a sirene spiegate, in ambulanza, verso l'ospedale di San Giovanni Rotondo. La vittima si trovava nel suo studio professionale in via Nazario Sauro quando è stata raggiunta dall’autotrasportatore.
 
Ultimo aggiornamento: Sabato 8 Febbraio 2020, 00:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA