Lite per gli apprezzamenti a una donna in campeggio, morto un turista 70enne

Lite per gli apprezzamenti a una donna in campeggio, morto un turista 70enne

È morto, dopo tre giorni di coma, il turista tedesco di 70 anni che aveva battuto violentemente la testa durante una lite scaturita per gli apprezzamenti ad una donna. Una tragedia che ha scosso il campeggio Portobello di Cavallino-Treporti (Venezia).

Leggi anche > Il giallo di Serena, morta a 37 anni: il corpo scoperto dal compagno, il figlio di due anni dormiva nella stanza accanto

Come scrive Giuseppe Babbo per Il Gazzettino, la lite era avvenuta sabato sera, davanti all'ingresso del campeggio. Sul caso indagano i carabinieri. Il primo ad allertare i soccorsi era stato il gestore del campeggio, che ha anche fornito piena assistenza alla moglie e alla figlia disabile dell'ospite deceduto, provenienti da Colonia. Ci sarebbe anche un indagato: si tratta del 55enne italiano G.T., residente della zona ma originario di Mestre e impegnato sabato sera come componente di una band che stava suonando nel campeggio. L'accusa di lesioni, dopo la morte del turista, potrebbe cambiare in omicidio preterintenzionale.

Si attendono i risultati dell'autopsia sul corpo del turista tedesco, che era arrivato da poche ore nel campeggio. Da una prima ricostruzione, sembra che il turista tedesco, partecipando alla serata, avesse iniziato a fare apprezzamenti molto disinvolti ad una donna, forse legata sentimentalmente al 55enne. A quel punto, l'uomo era intervenuto ed era nata una lite tra i due, con il 70enne che, dopo una spinta, ha battuto la testa in modo fatale. I carabinieri hanno anche acquisito ed esaminato le immagini di alcune telecamere installate nel campeggio. Il 55enne, che lavorava per il camping Portobello, dopo l'accaduto è stato licenziato dai gestori.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 26 Agosto 2021, 10:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA