Nedra, la ragazza insultata per un parcheggio: «Tornatene in Africa!»

La donna racconta: «Mi sono sentita straniera per la prima volta dopo 25 anni in Italia. Ho deciso quindi di fare denuncia».

Nedra, la ragazza insultata per un parcheggio: «Tornatene in Africa!»

Aggressione di gruppo. Otto persone hanno aggredito verbalmente una donna di 44 anni per un parcheggio davanti al passo carrabile in via Inglesi a Sanremo. La protagonista è una ragazza tunisina, Nedra Chehoudi, che dal 1998 vive a Sanremo e fa volontariato per la Croce Rossa, oltre a lavorare sulle imbarcazioni. Nedra ha fermato una coppia di marito e moglie appena scesi dalla loro auto, per indicargli il cartello del divieto di parcheggio affisso davanti all'ingresso della sua abitazione. «Non ho neppure chiesto loro di spostare l'auto. Mi hanno aggredita verbalmente con frasi orribili. Mi hanno detto di tornarmene in Africa e altre cose che neppure ho capito, visto che si sono espressi quasi sempre in dialetto» ha raccontato la donna sui suoi canali social.

Leggi anche > Papa Francesco e il dolore al ginocchio, il sostegno dei fedeli mentre entra in macchina a fatica VIDEO

«Sono rimasta sconvolta - continua Nedra -. L'uomo ha iniziato ad urlare contro di me, poi ha continuato sua moglie che aveva in braccio un bimbo di pochi mesi. Altre sei persone sono arrivate a dare man forte alla coppia. Io e mio marito abbiamo assistito alla scena senza poter fare nulla. Ho chiamato la polizia e sono arrivate due pattuglie – ha spiegato Chehoudi -. Alla vista degli agenti, quelle persone si sono scusate sbrigativamente. Sono rimasta molto turbata dall'episodio. Mi sono sentita straniera per la prima volta dopo 25 anni in Italia. Ho deciso quindi di fare denuncia».

E conitnua: «Avrei voluto che si scusassero per davvero e che capissero realmente cosa mi hanno detto, ma non è stato così. I poliziotti hanno identificato loro e me. Io ho deciso che andrò in commissariato a denunciare l'accaduto. Non mi aspettavo una cosa del genere, anche perché per me l'Italia è il mio Paese».


Ultimo aggiornamento: Martedì 31 Maggio 2022, 20:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA