Truffa del Covid agli anziani: «Tuo nipote ha la brasiliana», e chiedono 15mila euro per un farmaco miracoloso

A Faenza, un'anziana signora ha dato l'oro del marito e della figlia defunti, convinta di salvare l'amato nipote

Truffa del Covid agli anziani: «Tuo nipote ha la brasiliana», e chiedono 15mila euro per un farmaco miracoloso

di Redazione web

Ci mancava anche la truffa del Covid. A Ravenna, truffatori cinici e senza cuore, telefonano agli anziani per avvisarli che una nuova variante del virus ha costretto al ricovero un loro caro, molto spesso un nipote. Si presentano come medici o infermieri dell'ospedale per incutere ancora più paura alla vittima di turno, a cui viene detto che il paziente è stato contagiato da una variante molto aggressiva, la brasiliana, in molti casi letale ed in grado di uccidere il contagiato in pochissimo tempo, scrive il Corriere di Romagna.

Chef Rubio denunciato da Liliana Segre per minacce online: «Per troppo tempo sono stata in silenzio»

Vili truffatori

L'anziano, dall'altra parte del telefono, spesso preda al panico, ascolta il parere dei sanitari che gli prospettano come unica soluzione per salvare la vita al parentedi turno, un'iniezione di un farmaco sperimentale, e per questo molto costoso, che si aggira tra i 5 e 15 mila euro. Ma cosa sono poche migliaia di euro per salvare la vita ad un nipote? Per fortuna non tutte le persone avanti con gli anni, cadono nel tranello, ed infatti qualcuno sente odor di truffa, ma è proprio in quel momento che scatta il piano B.

La piccola Lavinia, investita fuori dall'asilo. I genitori accusano un'amica della maestra: «Ha mentito»

Vittima al telefono

Per convincere la vittima a dare i soldi necessari per le cure, arriva dall'altra parte del telefono, il parente ricoverato in condizioni disperate, che implora di pagare per ricevere aiuto. Ebbene i truffatori sono così astuti, che conoscono nomi e gradi di parentela, scelgono vittime più fragili e sarebbero persino in grado di tenere occupata la linea telefonica degli utenti che contattano, spacciandosi per carabinieri nel caso in cui si provi a rivolgersi alle forze dell’ordine. Se diversi anziani hanno smascherato la truffa, a Faenza una signora ha consegnato l’oro del marito e della figlia defunti, per salvare il nipote.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 12 Dicembre 2022, 08:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA