Tromba d'aria a Pantelleria: 2 morti nelle auto ribaltate e 9 feriti. I soccorritori: «Una scena apocalittica»

Tromba d'aria a Pantelleria: 2 morti nelle auto ribaltate e 9 feriti. I soccorritori: «Una scena apocalittica»

Una tromba d'aria che si è abbattuta sull'isola di Pantelleria ha provocato, secondo i soccorritori, la morte di due persone e il ferimento grave di almeno altre quattro. La tromba d'aria avrebbe investito in pieno almeno dieci auto. La conferma arriva dal sindaco di Pantelleria Vincenzo Campo, che sta seguendo e coordinando le operazioni di soccorso. «Ci sono due morti e diversi feriti - dice -. È stata certamente una tromba d'aria che ha coinvolto case e anche diverse auto. Sono in corso le ricerche. Stiamo ancora valutando quello che è successo». 

 

Sono abitanti di Pantelleria le due persone morte in seguito al passaggio di una tromba d'aria che si è abbattuta sull'isola di Pantelleria. Si tratta di Giovanni Errera, di 47 anni, vigile del fuoco in servizio sull'isola, e di un pensionato di 86 anni, Francesca Valenza. I due viaggiavano a bordo delle loro auto, sulla strada che porta al lago di Venere, quando sono stati investiti dalla tromba d'aria.

 

 

Subito sono intervenuti i soccorsi  da Lampedusa insieme ai soccorsi del 118 con l'elisoccorso. 

La tromba d'aria ha interessato la contrada Campobello, una zona costiera dell'isola. Le vittime, che erano a bordo delle loro auto, sono state investite in pieno dalla tromba d'aria e scaraventate fuori dall'abitacolo, una su un muretto l'altra a terra. Anche i feriti, quattro dei quali sono in gravi condizioni, sarebbero stati coinvolti in incidenti stradali provocati dalla furia del maltempo. Sul posto stanno intervenendo i sanitari del 118 e i carabinieri. Le condizioni meteo sull'isola allo stato sono in miglioramento

 

 

 

I SOCCORRITORI: "SCENA APOCALITTICA"

 

«Quello che si è presentata ai nostri occhi è stata una scena apocalittica». È quanto racconta
un soccorritore del 118 intervenuto stasera in contrada Campobello, sull'isola di Pantelleria, dove una tromba d'aria ha distrutto abitazioni e auto. La tromba d'aria è arrivata dal mare e in pochi secondi ha trascinato in un vortice case e auto che stavano percorrendo la strada perimetrale dell'isola.

«Sentivo pioggia e vento fortissimi, qualcosa di davvero anomalo per la nostra isola. Tutto è successo in un momento». È la testimonianza di Pino Guida, residente in contrada Karuscia a Pantelleria. Casa sua dista poco meno di un chilometro dal luogo dove la tromba d'aria ha investito case e auto seminando morte e distruzione. «Dall'intensità della pioggia sembrava come un tornado che veniva dal mare - racconta ancora Guida - da casa non riuscivamo a uscire, tanto era forte il vento. A un certo punto è andata via anche la luce e a quel punto abbiamo pensato che la tromba d'aria aveva provocato danni seri, anche se non potevamo immaginare ci fossero anche delle vittime». (ANSA).

 

LUTTO CITTADINO

Per domani è stato proclamato il lutto cittadino a Pantelleria. Lo ha annunciato il sindaco Vincenzo Campo con un post sui social. «L'Amministrazione comunale si stringe con affetto e sgomento attorno alle famiglie delle vittime», scrive il primo cittadin

LUTTO CITTADINO Per domani è stato proclamato il lutto cittadino a Pantelleria. Lo ha annunciato il sindaco Vincenzo Campo con un post sui social. «L'Amministrazione comunale si stringe con affetto e sgomento attorno alle famiglie delle vittime», scrive il primo cittadino


Ultimo aggiornamento: Sabato 11 Settembre 2021, 07:21
© RIPRODUZIONE RISERVATA