Tommaso ucciso all'asilo, domani i funerali: la famiglia chiede privacy. Come sta l'altra bimba travolta dall'auto

Il dramma del bimbo di 4 anni travolto e ucciso da un'auto nel giardino dell'asilo

Tommaso ucciso all'asilo, domani i funerali: la famiglia chiede privacy. Come sta l'altra bimba travolta dall'auto

Si svolgeranno domani alle 15,30 nella basilica di Collemaggio all'Aquila i funerali del piccolo Tommaso, il bimbo di 4 anni morto nel tragico incidente di mercoledì scorso nella scuola dell'Infanzia di Pile, frazione del comune capoluogo di Regione. Le esequie sono state fissate dopo che l'Autorità giudiziaria ha riconsegnato la salma alla famiglia dopo l'autopsia effettuata oggi dall'anatomo patologo dell'ospedale dell'Aquila Giuseppe Calvisi. A celebrare la funzione funebre il cardinale Giuseppe Petrucci e il rettore della Basilica di Collemaggio, don Nunzio Spinelli. Il luogo sacro, simbolo della città dell'Aquila, può ospitare fino a 2mila persone.

 

Il padre: «Quella donna non ha colpe, la sua vita rovinata quanto la nostra»

 

Intanto «la famiglia di Tommaso chiede riservatezza. Noi ci sentiamo tutelati dalla Procura dell'Aquila. Chiediamo, preghiamo tutti, di portare il massimo rispetto a questa famiglia così duramente colpita», ha detto all'ANSA l'avvocato Tommaso Colella, legale dei genitori del piccolo morto nella tragedia dell' asilo Primo Maggio. L'avvocato prosegue spiegando che «la famiglia non vuole rapporti con i mezzi di comunicazione, non vogliono essere ripresi dalle televisioni. Capiamo che tutti lavorano, ma desidero far capire che non vogliono essere cercati: se serve ci si può rivolgere a me, non vorrei essere frainteso - conclude Colella - ma cerchiamo di preservare la loro vita».

 

La donna dell'auto: «Ho provato a fermarla con le mani». Il giallo del freno a mano

 

 

 

Come sta l'altra bimba con frattura alla testa

 

Resta in prognosi riservata una delle due bambine di 4 anni ricoverate presso il Policlinico Gemelli di Roma e ferite durante l'incidente all' asilo dell'Aquila: a causa di una delicata frattura cranica, la piccola è ancora in terapia intensiva pediatrica, dove proseguono i trattamenti. È quanto riferito dallo stesso ospedale. L'altra bimba di 4 anni ricoverata al Gemelli è stata trasferita dalla terapia intensiva in un reparto pediatrico dove proseguirà le cure. Le condizioni di entrambe le bambine, si apprende dal Policlinico, sono comunque stabili e in un quadro di progressivo miglioramento. 


Ultimo aggiornamento: Sabato 21 Maggio 2022, 13:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA