Dopo una settimana di lavoro scopre che lo stage non è pagato: ragazza si infuria e lancia i posacenere del bar

Dopo una settimana di lavoro scopre che lo stage non è pagato: ragazza si infuria e lancia i posacenere del bar

La giovane ha lasciato il luogo in cui stava svolgendo il percorso formativo prima che intervenisse la polizia allertata dalla titolare del locale

Pensava di essere una lavoratrice a tutti gli effetti. Una ragazza stava lavorando da una settimana in un bar della costa toscana, ma una volta chieste delucidazioni alla proprietaria del locale sulla propria remunerazione, si è resa conto di non aver diritto neppure a un rimborso spese. «Lo stage non è remnunerato» le è stato detto e lei ha perso la testa.

 

Leggi anche > Firenze, «Il caffè costa troppo» e chiama i vigili: maxi multa per il bar

 

La ragazza alla scoperta che lo stage che stava svolgendo già da una settimana non fosse pagato è andata in escandescenze. Ha violentemente lanciato dei posacenere in terra e ha lasciato il locale prima che arrivasse la polizia.

 

A raccontare l'accaduto, la titolare di un bar di Tirrenia, frazione del comune Pisa, presso cui la ragazza aveva iniziato il percorso formativo. Quando i toni della discussione tra la stagista e la proprietaria del locale sono degenerati nel lancio di oggetti da parte della prima è stato richiesto l'intervento delle forze dell'ordine. Ma prima dell'arrivo della polizia la ragazza si era già dileguata. 

 

La proprietaria potrà procedere a querela per danneggiamento o lasciar correre visto che lo scatto d'ira della tirocinante ha comportato solo danni ai posacenere e nessuna conseguenza sull'incolumità delle persone presenti. 

 

 


Ultimo aggiornamento: Martedì 17 Maggio 2022, 11:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA