Terremoto a Napoli e Pozzuoli, scossa di magnitudo 1.8. Paura tra la gente: «Ci mancava solo questo»

Terremoto a Napoli e Pozzuoli, scossa di magnitudo 1.8. Paura tra la gente: «Ci mancava solo questo»

Terremoto a Napoli e Pozzuoli, paura nella zona. Una scossa è stata avvertita distintamente tra la zona della Solfatara e di via Campana, nella città puteolana, e in alcuni quartieri della città di Napoli. La scossa, avvertita anche ai piani alti di abitazioni della zona di Arco Felice e Rione Toiano, è stata preceduta da un forte boato. Nella zona flegrea è in corso da alcuni mesi uno sciame sismico collegato alla ripresa del bradisismo.

 

Secondo l’Ingv il terremoto (localizzato dalla Sala Operativa Ingv di Napoli), di magnitudo 1.8, è avvenuto con epicentro a 5 km a Sud-Est di Pozzuoli, alle 20.23 ora italiana. Come tutti i fenomeni legati al bradisismo, la scossa, di lieve entità, è stata avvertita con forza dalla popolazione di Pozzuoli, dei comuni vicini e dei quartieri della zona ovest di Napoli. 

 

PAURA SU TWITTER Per ora non si segnalano danni, solo molta paura tra la gente: in tanti su Twitter hanno affermato di aver sentito distintamente la scossa e di essersi spaventati. «Come chiudere in bellezza questo bellissimo 2020», scrive una utente. «Manca l’asteroide», scrive un’altra ragazza. «Ci mancava il terremoto, a quando l’invasione delle cavallette?», rincara la dose un altro.

 

SINDACO BACOLI: CI SONO STATE PIU' SCOSSE «Sono state registrate più scosse di terremoto nei Campi Flegrei, percepite in più punti del nostro territorio e da molti cittadini di Bacoli. Sono in contatto con la Protezione Civile della Regione Campania e con Ingv, sezione di Napoli Osservatorio Vesuviano. La situazione è costantemente monitorata». Lo scrive su Facebook il sindaco di Bacoli (Napoli), Josi Gerardo Della Ragione. «Si sta abbattendo inoltre un nuovo violento maltempo sulla nostra città. E stata dichiarata l'allerta meteo arancione fino alla giornata di domani. Ho attivato il Centro operativo comunale ed il servizio di reperibilità. Siamo in strada per affrontare i disagi. Invito pertanto la comunità a restare presso il proprio domicilio e ad evitare spostamenti», conclude Della Ragione. 

 

 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 2 Dicembre 2020, 22:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA