Terremoto a Genova, scossa nella notte di magnitudo 3.5. Toti: «Nessun ferito, ma crepe a edifici»

Sono state 115 le chiamate arrivate al 112 in un'ora, a partire dalle 23.41

Terremoto a Genova, scossa nella notte di magnitudo 3.5. Toti: «Nessun ferito, ma crepe a edifici»

Terremoto a Genova, paura nella notte: nessun ferito, ma crepe a edifici. Una scossa di terremoto di magnitudo 3.5 è stata registrata nell'entroterra genovese la scorsa notte, con epicentro al confine tra Bargagli e Davagna. A Davagna è stato riscontrato un distacco di intonaco dal plesso scolastico locale: sono quindi in atto ulteriori verifiche ma la scuola stamani è regolarmente aperta.

Memorie e immagini del dopo terremoto in Abruzzo, in mostra la "Montorio nascosta"

La scossa è stata avvertita chiaramente dalla popolazione. Un terremoto di magnitudo 4.1 era stato registrato lo scorso 22 settembre con epicentro sempre nel comune di Bargagli. Non c'erano stati feriti e solo pochi danni, tra cui il crollo di una statua dal tetto di una chiesa.

Sono state 115 le chiamate arrivate al 112 in un'ora, a partire dalle 23.41. «Non si registrano fortunatamente feriti - ha spiegato il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti - e per quanto riguarda i danni sono state segnalate alcune crepe agli edifici. Siamo in costante contatto con la Protezione Civile mentre sono in corso i sopralluoghi a Lumarzo, Torriglia e Bargagli: le scuole sono regolarmente aperte e sono già in corso nuovi sopralluoghi». 


Ultimo aggiornamento: Sabato 8 Ottobre 2022, 18:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA