Terremoto a Ferrara, scossa di magnitudo 2.9. La sindaca: «Boato e paura durante il minuto di silenzio»

Terremoto a Ferrara, scossa di magnitudo 2.9. La sindaca: «Boato e paura durante il minuto di silenzio»

di Domenico Zurlo
Paura nel ferrarese, non lontano dal territorio già colpito dal sisma in Emilia nel 2012: una scossa di terremoto di magnitudo 2.9 è stata registrata intorno alle 11.35 con epicentro a un chilometro da Mirabello, in provincia di Ferrara, ad una profondità di 8 chilometri. Il terremoto è stato localizzato dalla sala sismica Ingv di RomaSolo spavento ma al momento nessuna segnalazione di danni.

Leggi anche > Lo Stromboli si è svegliato, attività vulcanica in corso: colata di lava finisce in mare

LA SCOSSA DURANTE MINUTO DI SILENZIO E a Vigarano Mainarda, in provincia di Ferrara, la scossa è arrivata forte proprio mentre ci si preparava al minuto di silenzio in onore delle vittime del Covid-19: «Ci stavamo preparando per il minuto di silenzio in Comune per le vittime del coronavirus quando all'improvviso abbiamo sentito un forte boato, il tremore, e per lo spavento siamo tutti usciti fuori, rigorosamente rispettando le dovute distanze di sicurezza», ha detto all'ANSA Barbara Paron, sindaca del piccolo comune nonché presidente della provincia di Ferrara.

 Il comune di Vigarano è a pochi chilometri dall'epicentro e l'intero territorio fu duramente colpito dal sisma emiliano del 2012. «Con tutti i brutti ricordi che ci evoca il terremoto - ha detto Paron - non ci voleva anche questa paura in un momento di così grande preoccupazione. In Comune eravamo comunque pochissimi per il minuto di silenzio. Siamo usciti fuori. Nessuna segnalazione di danni al momento ma solo tanta paura». 

Ultimo aggiornamento: Martedì 31 Marzo 2020, 13:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA