Terremoto in Bosnia, cosa è successo in Italia: da Nord a Sud tanta paura (ma nessun danno)

Terremoto in Bosnia, cosa è successo in Italia: da Nord a Sud tanta paura (ma nessun danno)

Il terremoto in Bosnia ha spaventato l'Italia. Da Nord a Sud sono state tantissime le segnalazioni. La scossa di magnitudo 6.0 è stata avvertita in diverse parti della penisola, con numerose persone spaventate che sono corse sui social a chiedere cosa fosse successo. Secondo quanto hanno scritto su Twitter i Vigili del fuoco «al momento» non ci sarebbe «nessuna segnalazioni di danni». 

 

Terremoto, nessun danno in Italia

«Scossa #terremoto registrata alle 23:07 sulla Costa Bosniaca ML 6.0. Evento avvertito in tutto il Centro-Sud Italia. Giunte alle sale operative dei #vigilidelfuoco numerose richieste di informazioni. Al momento nessuna segnalazione di danni». È quanto scrivono i Vigili del fuoco su Twitter dopo il sisma in Bosnia.

 

 

La scossa avvertita in Italia

La forte scossa è stata avvertita con intensità soprattutto in Puglia e sulla costa Adriatica, ma segnalazioni sono giunte anche dal Friuli Venezia Giulia fino alla Campania e addirittura nella Capitale. La forte scossa di terremoto di magnitudo 6.0 avvenuta alle 23.08 di oggi nel sud della Bosnia-Erzegovina è stata avvertita nell'intero Paese e negli altri stati vicini della regione balcanica. Come riferiscono i media regionali, l'epicentro del sisma è stato localizzato a una ventina di km a est di Stolac, località non lontana da Mostar, il capoluogo della Erzegovina. La forte scossa è stata avvertita distintamente anche a Sarajevo, Tuzla e nella stessa Mostar, dove molte persone sono uscite in strada prese dal panico. Paura anche sulla costa dalmata della Croazia, in particolare a Spalato e Makarska, e in Montenegro dove il sisma si è sentito distintamente in numerose località. Finora non sono giunte notizie di danni a cose o persone.

 

 


Ultimo aggiornamento: Sabato 23 Aprile 2022, 00:51
© RIPRODUZIONE RISERVATA