Tenta di uccidere il padre disabile dopo una lite per il ventilatore, arrestato

Tenta di uccidere il padre disabile dopo una lite per il ventilatore, arrestato

Dopo una lite, pare scaturita da una discussione per un ventilatore in casa, ha tentato di uccidere il padre, disabile, con una roncola affilata. Un 28enne, però, è stato arrestato dai carabinieri prima di portare a termine le sue intenzioni omicide. È accaduto la notte scorsa a Teggiano (Salerno).

Pensionato tenta di investire rivale in amore: arrestato



Il giovane è stato arrestato in flagrante con l'accusa di tentato omicidio del proprio padre disabile, 61enne, nonché per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. La lite in famiglia é scaturita per l'utilizzo di un ventilatore. L'intervento tempestivo di una pattuglia dei carabinieri della compagnia di Sala Consilina é stato fondamentale: i militari hanno bloccato il 28enne mettendo in salvo l'uomo, sua moglie e gli altri due figli. Nel corso della colluttazione un carabiniere è rimasto lievemente ferito ad una mano.
Giovedì 22 Agosto 2019, 12:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA