Telecamere e software contapersone: così Firenze batte gli assembramenti
di Franco Pasqualetti

Telecamere e software contapersone: così Firenze batte gli assembramenti

Una rete di 1.100 telecamere. In pratica ogni angolo della città controllato, in rispetto della privacy, con una novità assoluta in chiave di lotta al covid: un software speciale capace di contare le persone, monitorare eventuali assembramenti e segnalare eventuali criticità alla sala operativa della polizia municipale collegata 24 ore su 24. Benvenuti nel futuro signori: non siamo su Marte, a Tokyo o nella Silicon valley ma a Firenze.

 

 

Qui, la giunta capitanata da Dario Nardella ha puntato (e continua a farlo...) sulla tecnologia legata alla banda larga.
Ecco allora che immagini di assembramenti, come quelle viste nel centro di Roma o nel quadrilatero della moda a Milano, non si vedranno mai all’ombra di Palazzo Vecchio. A Firenze la lotta al covid passa attraverso chilometri di fibra ottica, di occhi elettronici e software che andranno a facilitare il compito delle forze dell’ordine. 


Il resto è solo gestione degli eventi. Una scelta, quella fiorentina, che stacca di gran lunga città più grandi come la Capitale (dove è stato deciso di affidare la conta delle persone a degli steward) o Milano (dove il numero chiuso sarà controllato dalla protezione civile). A Firenze il contrasto del covid è a portata...di mouse.

 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 18 Dicembre 2020, 08:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA