Il supermercato contro il decreto sicurezza: «Sconto del 10% a chi non è considerato italiano»
di Loris Alba

Il supermercato contro il decreto sicurezza: «Sconto del 10% a chi non è considerato italiano»

Qualcher giorno fa, tra le tante polemiche, è stato approvato il decreto sicurezza bis. Proprio in risposta al provvedimento, arriva la provocazione di un 54enne, Massimiliano Picchietti, titolare del Simeva Market di Berceto: applicare uno sconto del 10% a tutte le persone non considerate italiane in seguito all'approvazione del nuovo decreto.

Sicurezza bis, Mattarella firma il decreto ma rileva due criticità: «Ma resta obbligo di salvare naufraghi»

Originario di Firenze, Massimiliano si è trasferito sei anni fa nel piccolo comune nei pressi di Parma, diventato oggi, secondo le sue parole, «a predominio leghista».

Questo il testo del cartello esposto in maniera polemica: «In base al decreto sicurezza bis il titolare di questo market applica uno sconto alla cassa del 10%, oltre scontistica prevista, per tutti coloro che non vengono considerati italiani. Il titolare si ritiene cittadino del mondo, questo decreto va oltre la vergogna e l’infamia».

Il nuovo decreto, canto del cigno di un governo gialloverde ai titoli di coda, continua così a far discutere anche al di fuori delle aule parlamentari.
Ultimo aggiornamento: Venerdì 9 Agosto 2019, 14:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA