Super Green Pass, solo i vaccinati e i guariti potranno entrare in bar, ristoranti e palestre
di Alessandra Severini

Super Green Pass, solo i vaccinati e i guariti potranno entrare in bar, ristoranti e palestre

Certificato verde anche su bus e metro. Durata ridotta a 9 mesi, controlli rafforzati

Arriva il super Green pass durante le festività natalizie. È la stretta sui no vax che si attendeva, approvata all'unanimità dal Consiglio dei ministri. Ma non è questa l'unica novità adottata dal governo per arginare la quarta ondata della pandemia. «Non vogliamo rischi, vogliamo continuare a conservare la normalità conquistata», ha detto il premier Draghi presentando le nuove misure. La Lega ha votato il decreto pur non troppo convinta dalle «restrizioni già in zona bianca, anche se limitate al 15 gennaio».

 

Super green pass, via libera dal Governo: si parte il 6 dicembre, servirà anche su treni e bus

 


SUPER GREEN PASS Dal 6 dicembre al 15 gennaio 2022 il super Green pass (la certificazione ottenuta solo a seguito di vaccino o di guarigione e non col tampone) sarà necessaria per accedere alle attività ludiche e ricreative (cinema, palestre, teatri ecc.) in tutto il territorio nazionale anche se zona bianca. Il super Green pass non sarà obbligatorio per accedere ai luoghi di lavoro, dove si potrà andare anche solo con la certificazione ottenuta a seguito di tampone.


VALIDITÀ La validità del Green pass viene ridotta da 12 a 9 mesi, mentre sarà possibile effettuare la terza dose di vaccino già dopo 5 mesi dalla precedente somministrazione. Dal 1° dicembre anche gli over 18 potranno accedere alla terza dose.


ZONE Scatteranno restrizioni più dure nel caso l'andamento del contagio faccia scattare zone gialle, arancioni o rosse. Le mascherine diventeranno obbligatorie anche all'aperto se scatta la zona gialla.


OBBLIGO DI VACCINAZIONE Vaccino obbligatorio per chi lavora nei comparti istruzione, sanità, difesa e sicurezza.


TRASPORTI Il Green pass (anche quello light) sarà necessario per prendere i treni regionali e interregionali e anche per il trasporto pubblico locale, ovvero bus tram e metro. Finora era necessario solo per i treni a lunga percorrenza. Certificazione estesa anche ad alberghi e spogliatoi delle strutture sportive.


CONTROLLI È uno dei punti critici. Il governo ha assicurato un rafforzamento dei controlli in tutti i luoghi in cui si usa il Green pass. Saranno i comitati provinciali per l'ordine pubblico e la sicurezza a mettere a punto dei piani d'azione ma è difficile immaginare le modalità per effettuare i controlli per esempio su un autobus di una grande città nell'ora di punta.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 25 Novembre 2021, 11:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA