L'idea del governo: super Green pass anche per lavorare. Le Regioni: «No a tamponi per i contatti»

L'idea del governo: super Green pass anche per lavorare. Le Regioni: «No a tamponi per i contatti dei positivi»

Dopo il boom di casi degli ultimi giorni, spunta una nuova richiesta: il super Green pass per fare tutto, anche per lavorare. La proposta viene da Walter Ricciardi, consigliere scientifico del ministro della Salute e professore di Igiene all'università Cattolica, che all'Adnkronos Salute afferma: «È il momento del super Green Pass per fare tutto, a partire dal poter andare a lavorare».

Fabrizio Pregliasco a Leggo: «Supereremo i 100mila contagi. Ecco cosa fare»

Gli oltre 78mila casi registrati ieri pongono il Governo di fronte ad alcune scelte per frenare il dilagare della variante Omicron: una delle ipotesi al vaglio dell'esecutivo è appunto quella del super Green Pass per tutti i lavoratori del privato e del pubblico. Per green pass 'rafforzato' si intende la certificazione verde attestante l'avvenuta vaccinazione anti-Sars-Cov-2 o la guarigione dall'infezione Covid-19. Non include, quindi, l'effettuazione di un test antigenico rapido o molecolare. Anche nei casi in cui è richiesto il super Green pass, si applicano le esenzioni per i minori di 12 anni e per coloro che hanno un'idonea certificazione medica.

Regioni a Governo: niente tamponi per i contatti

Alleggerire e cambiare il sistema del contact tracing, azzerando la quarantena per i vaccinati con booster che sono venuti a contatto con un positivo e, in questi casi, effettuare il tampone solo a chi in seguito dovesse risultare sintomatico. È quanto chiedono i governatori nell'ambito della Conferenza delle Regioni che si è riunita oggi e che invierà a breve un documento al Cts su questi aspetti. Nelle prossime ore è previsto un incontro dei presidenti di Regione con il Governo, dopo un pronunciamento del Cts previsto oggi sulla questione e un'eventuale circolare del ministero della Salute sui tempi di quarantena. 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 30 Dicembre 2021, 08:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA