Napoli, si è ucciso il professore del liceo Vico indagato per abusi su studentesse

Si è tolto la vita il professore del liceo Vico di Napoli accusato di moleste sessuali nei confronti di due studentesse. Il docente era agli arresti domiciliari nella sua abitazione a Quarto. Vincenzo Auricchio, 53 anni, si sarebbe ucciso con un colpo di pistola. Indagini in corso per verificare come abbia avuto accesso all'arma.  Sul posto è andato il pm di turno Gennaro Damiano.

Il prof di matematica nei giorni scorsi era finito agli arresti domiciliari con l'accusa di violenza sessuale. Il docente era accusato di avere avuto una relazione con una studentessa del liceo Gianbattista Vico e poi di averne avviata un'altra sempre con una allieva della scuola. Il docente viveva nel comune di Quarto, in provincia di Napoli. La vicenda era oggetto di un'indagine coordinata dal pool fasce deboli della Procura di Napoli, scattata a seguito della denuncia presentata dai genitori di una delle due ragazze coinvolte. Sul caso era in corso anche un'ispezione dell'Ufficio scolastico regionale della Campania.
Sabato 15 Giugno 2019, 18:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA