Incendio devasta Stromboli, partito dal set della fiction con Ambra. La Rai: «Noi estranei»

Video

Dopo la nottata di paura, disperazione, lacrime per il disastro ambientale, per l'isola di Stromboli, nelle Eolie, trasformata in inferno con danni incalcolabili, l'ultimo focolaio è stato domato, grazie anche alla solidarietà della gente dell'isola che per tutta la notte si è adoperata in tutti i modi per salvare il salvabile e per evitare che il disastro assumesse proporzioni ancora più tragiche.

Dramma in Senegal, incendio in un ospedale: morti 11 neonati

 

Da Lipari nel cuore della notte era partito il traghetto della Siremar che ha trasportato tre vigili del fuoco, tre automezzi dei Vigili del fuoco, e il presidente dell'associazione radioamatori eoliani Pino Orto. Su Stromboli erano già impegnati i carabinieri che hanno fatto mettere in sicurezza abitanti, turisti dalle lore case a rischio, così come anche nel ristorante dell'Osservatorio che è stato salvato grazie all'impegno soprattutto dei più giovani, sei volontari dell'Are, oltre quelli dei VIS. La nave è poi ripartita per Lipari e ha proseguito il collegamento di linea con Milazzo. Nell'isola è atteso un canadair per la bonifica.

Il rogo partito dal set, l'ipotesi dei vigili del fuoco

Ora si contano i danni e soprattutto dovranno essere accertate le responsabilità. Da ieri a Stromboli gira la voce, avvalorata da una nota dell'assessore al Territorio e all'Ambiente della Regione Sicilia, Toto Cordaro, che l'incendio sarebbe partito da un piccolo fuoco acceso dalla troupe che sta girando una fiction sulla protezione civile e che ha per protagonista Ambra Angiolini. Da lì le fiamme si sarebbero propagate a causa dello scirocco. «Nella sceneggiatura che ci hanno inviato dalla produzione per la fiction 'Protezione civile' della Rai - ha spiegato  all'Adnkronos è l'ingegner Salvo Cantale, responsabile emergenza dei Vigili del fuoco della Regione siciliana - non ci avevano detto che avrebbero appiccato un piccolo fuoco durante le riprese, invece poi non so chi, ha pensato di farlo, forse perché rassicurato dalla nostra presenza, ma il forte vento di scirocco in pochi minuti ha fatto divampare il fuoco».

Aperta un'inchiesta

La Procura di Barcellona Pozzo di Gotto (Messina), che ha competenza territoriale sulle isole Eolie, ha aperto una inchiesta sull'incendio. I Vigili del fuoco e i Carabinieri stanno raccogliendo delle testimonianze che poi verranno trasmesse al Procuratore facente funzione di Barcellona, al momento senza vertice in procura. Oggi verranno sentiti sia il regista della fiction Marco Pontecorvo che alcuni componenti della troupe.

La Rai: nessuna responsabilità

La Rai non ha «alcuna responsabilità nella produzione esecutiva della serie 'Protezione civile' nell'isola di Stromboli». Lo comunica in una nota Viale Mazzini, dopo l'incendio che si è sviluppato nel corso della produzione della serie tv sull'isola in provincia di Messina. «L'attività non vede impegnati personale e mezzi dell'Azienda. La produzione esecutiva della serie televisiva viene organizzata e realizzata, in modo indipendente dalla Rai, dalla società '11 marzo'», conclude la nota della Tv di Stato.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 26 Maggio 2022, 13:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA