La vittoria di "Storie italiane": riattivata la scorta a Valeria Grasso, si era ribellata al clan Madonia

"Storie italiane": riattivata la scorta a Valeria Grasso, la donna che si è ribellata al clan Madonia

Dopo aver raccontato le sue vicende a “Storie Italiane”, programma condotto da Eleonora Daniele su Rai1, è stata riassegnata la scorta a Valeria Grasso, la donna che si è ribellata al pizzo denunciando il racket del clan Madonia, a Palermo.

Leggi anche > Rc Auto familiare tutto da rifare: vale solo per il primo rinnovo


 
Valeria aveva ricevuto una revoca della scorta a Roma, dove vive, e sul territorio nazionale ad eccezione della Sicilia: “Appena sono uscita dai vostri studi ho ricevuto la telefonata dal prefetto Pantalone che, dietro sollecitazione del ministro Lamorgese, mi voleva ascoltare. Sono andata all’incontro subito dopo la trasmissione, le ho raccontato la mia storia, anche se la conosceva un po’”.



La Grasso aveva lanciato l'allarme il 26 novembre scorso quando si era ritrovata senza la protezione per lei e per la sua famiglia: “Dopo l’incontro ho avuto modo di conoscere anche il generale provinciale e nel giro di 48 ore è stato riattivato il servizio su tutto il territorio nazionale. Non mi sono mai sentito umiliata dal mio appello, perché dalla stampa mi sono sempre sentita protetta e onorata. Nella mia vita ho subito delle umiliazioni ma dalla politica, dalle istituzioni che ti dicono 'la richiameremo quando ho tempo', lì mi sono sentita umiliata”.
Infine un ringraziamento alla trasmissione ed Eleonora Daniele, a cui ha regalato un mazzo di fiori: “Qui in studio è sempre stato invece un orgoglio e un privilegio. Mi batterò perché il mio caso non si ripeta. Mi sono dovuta incatenare al Viminale per essere ricevuta da un ministro, ma stiamo scherzando?”.
Ultimo aggiornamento: Giovedì 5 Dicembre 2019, 19:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA