Carenza di medici e tempi di attesa di mesi: 6 milioni di italiani in difficoltà economiche non possono curarsi

Secondo Aiop, l'11% degli italiani non riesce ad accedere ad esami diagnostici perché sistema sanitario al collasso

Carenza di medici e tempi di attesa di mesi: 6 milioni di italiani in difficoltà economiche non possono curarsi

di Redazione web

Sempre più difficile curarsi, accedendo al sistema sanitario pubblico. Nel 2021, secondo l'Istat, l’11% degli italiani pari a circa 6 milioni di persone, non ha potuto effettuare screening ed esami specialistici, perché in difficoltà economiche o di accesso al servizio pubblico. L'allarme, ora, rischia di diventare ancora più esteso, per questo l'Associazione italiana ospedalità privata (Aiop) chiede al Governo Meloni di intervenire con rapidità.

Lite al semaforo, con l'auto sperona il motociclista che muore sul colpo e fugge: i carabinieri lo arrestano a casa

Cure difficili

«Liste d’attesa lunghissime e carenza di medici sono tra le emergenze, non più procrastinabili, che il nuovo Governo dovrà affrontare con urgenza, per evitare che il Servizio Sanitario Nazionale imploda» ha detto Barbara Cittadini, presidente nazionale di Aiop, secondo cui i «numeri in crescita non possono essere sottovalutati, considerando, anche le inevitabili conseguenze in termini di prevenzione».

Nuovo virus trasmesso dai pipistrelli (Iskv) isolato a Bergamo. Letizia Moratti: «Nessun allarmismo»

Carenze di medici

Secondo Aiop ammontano a circa quattro mila le carenze di personale sanitario, uno dei problemi più gravi ed urgenti da affrontare, tanto che Cittadini di Aiop, invita l'esecutivo ad adottare una «normativa di emergenza per assumere neo laureati e specializzandi». Chi necessita di visite e cure, infatti, in molti casi è costretta a rinunciarvi o. ad attendere tempi lunghissimi, settimane o mesi, oppure cercando assistenza in altre regioni, generando il cosiddetto turismo sanitario. «Occorre avviare una riforma del SSN, che valorizzi la sinergia tra le sue componenti di diritto pubblico e di diritto privato - precisa Cittadini - garantendo a tutti il diritto alla salute costituzionalmente riconosciuto».


Ultimo aggiornamento: Lunedì 31 Ottobre 2022, 13:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA