Matrimonio annullato: lo sposo ha nascosto di essere malato. «È inaccettabile»

Matrimonio annullato: lo sposo ha nascosto di essere malato. «È inaccettabile»

Un matrimonio annullato per una menzogna. Erano prossimi alle nozze quando la futura sposa ha scoperto che lui gli aveva nascosto un particolare molto importante della sua vita: una grave forma di artrite reumatoide di cui soffre sin da piccolo e che gli porta problemi seri. Subito, lei ha chiesto l’annullamento e il vescovo ha approvato il gesto.

 

Leggi anche > Papa Francesco dimesso dal Gemelli: dopo la preghiera a Santa Maria Maggiore è tornato a casa

 

La storia, riportata su Fanpage.it, arriva da Padova dove il vescovo, monsignor Claudio Cipolla, ha annullato le nozze tra due 35enni veneti celebrate a giugno 2019 nella chiesa di Vigonovo.

 

Un comportamento che la donna ha giudicato come scorretto perchè ingannata dal suo futuro sposo, perciò si è rivolta al Vescovo per ottenere l’annullamento delle nozze. Nella sentenza firmata da monsignor Cipolla viene confermato che la 35enne ha sposato l’uomo ignorando fosse malato. «L’uomo ha nascosto - commenta il Vescovo -  la verità sulla propria condizione di salute per poter arrivare al matrimonio».

Leggi anche > Variante Delta, 4 regioni a rischio zona gialla: ecco le restrizioni previste in queste aree

«Ho taciuto temendo che non mi avrebbe più sposato» ha ammesso lo sposo davanti al tribunale ecclesiastico.

La scoperta della malattia taciuta è arrivata pochi mesi dopo le nozze quando lo sposo ha cominciato ad avere dei problemi fisici gravi, tanto da dover rimanere a letto, tanto da essere costretto a confessare tutto. «Per me fu uno shock mi sono sentita tradita e finalmente ho capito perché aveva avuto tutto quella fretta di sposarmi – ha dichiarato lei -. Il fatto che mi abbia ingannata è inaccettabile». E ha proseguito dicendo: «Ho voluto l’annullamento delle nozze anche agli occhi di Dio».


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 14 Luglio 2021, 15:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA