Il tabaccaio-politico tenta il suicidio in negozio: «Trovato in un lago di sangue». Si è tagliato gola e polsi

Somma Vesuviana, il tabaccaio-politico tenta il suicidio in negozio: «Trovato in un lago di sangue». Si è tagliato gola e polsi

Un uomo di 52 anni, Tommaso Rea, titolare di una tabaccheria a Somma Vesuviana (Napoli), ha tentato il suicidio nel suo locale tagliandosi i polsi e la gola. Rea, segretario di una lista civica che sostiene la maggioranza, è stato trovato in una pozza di sangue: ora è ricoverato in prognosi riservata nell'ospedale del Mare di Napoli ed è in pericolo di vita.

Leggi anche > Sparatoria nella notte, 18enne ucciso con quattro colpi di pistola

Il ritrovamento è avvenuto dopo che alcuni passanti avevano notato le saracinesche chiuse ma senza catenacci. Rea è molto noto in città per le sue battaglie per il recupero e la valorizzazione delle periferie cittadine, dove è situata la sua tabaccheria. L'uomo è anche segretario di una lista civica che appoggia la maggioranza del sindaco Salvatore Di Sarno. ​Secondo le prime ricostruzioni dei carabinieri del Nucleo operativo di Castello di Cisterna e dei militari di SommaVesuviana, il 52enne ha tentato il suicidio procurandosi tagli ai polsi ed alla gola


Ultimo aggiornamento: Giovedì 9 Luglio 2020, 12:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA