«Solo sangue no vax per nostro figlio»: il Tribunale sospende la potestà genitoriale

«Solo sangue no vax per nostro figlio»: il Tribunale sospende la potestà genitoriale

La sospensione temporanea disposta dal Tribunale per i minorenni di Bologna

Sospesa la potestà genitoriale per la coppia di no vax che per il figlio, che aveva bisogno di sangue prima di essere sottoposto a un delicato intervento chirurgico al cuore, avevano chiesto esclusivamente donatori non vaccinati contro il Covid.

 

Leggi anche > Covid, Magrini (Aifa): «Non ci sarà una quarta dose, andiamo verso richiamo annuale»

 

Lo ha deciso il tribunale per i minorenni di Bologna. La coppia aveva spiegato di pretendere sangue solo da non vaccinati per motivi religiosi. Il piccolo, affetto da cardiopatia, ha bisogno di sangue prima di essere sottoposto ad un'operazione al cuore. Il 2 febbraio la Procura per i minorenni aveva presentato ricorso. A quanto si apprende, è stato nominato tutore il servizio sociale competente per territorio. Nei giorni scorsi il giudice tutelare di Modena aveva accolto le ragioni del policlinico Sant'Orsola sulla necessità dell'intervento e sulla sicurezza del sangue.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 10 Febbraio 2022, 17:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA