Si scopre bigamo al municipio quando sta per sposarsi: «Sua moglie è di Santo Domingo»

Il precedente matrimonio, contratto a sua insaputa, risale ad 8 anni fa, ma l'uomo ha dichiarato di non sapere nulla

Si scopre bigamo al municipio quando sta per sposarsi: «Sua moglie è di Santo Domingo»

di Redazione web

Sposato e bigamo senza neanche saperlo. Possibile? A quanto pare si, secondo il racconto de La Città, quotidiano salernitano, secondo cui un uomo di 39 anni, ha saputo di avere già un matrimonio sulle spalle, quando è andato in comune per comunicare le intenzioni di sposare la sua fidanzata. Ma i dipendenti comunali, gli avrebbero riportato che non poteva, perché era già sposato da 8 anni. La moglie era una donna, a lui sconosciuta, originaria di Santo Domingo.

Escrementi e urina nell'acquasantiera, choc in chiesa. Il parroco: «Una vera aggressione»

Non conosce sua moglie

Il 39enne, dichiarandosi ignaro di tutto, ha denunciato la falsità dell’atto di matrimonio ma, essendo trascorsi 8 anni dalla data dello sposalizio, il reato è ormai prescritto, dunque non gli è rimasto che chiedere al tribunale civile l'annullamento di un matrimonio mai celebrato. Ma l'istanza è stata respinta, ed ora il 39enne pretende che vengano svolti gli accertamenti ed individuate le responsabilità.

Trova un portafoglio (con 5 mila euro) al concerto di Max Pezzali e non ci pensa due volte: «L'ho riconsegnato al proprietario»

Bigamia è reato

Tra l'altro la bigamia, in Italia è un reato, secondo l’articolo 556 del codice penale, che recita: «Chiunque, legato da matrimonio avente effetti civili, ne contrae un altro, pur avente effetti civili, è punito con la reclusione da uno a cinque anni. La pena è aumentata se il colpevole ha indotto in errore la persona, con la quale ha contratto matrimonio, sulla libertà dello stato proprio o di lei».


Ultimo aggiornamento: Martedì 6 Dicembre 2022, 22:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA