Serena Mollicone, il giallo dell'ex amante di Santino Tuzi a Chi l'ha Visto: «Era in caserma, oggi nega»
di Silvia Natella

Serena Mollicone, il giallo dell'ex amante di Santino Tuzi a Chi l'ha Visto: «Era in caserma, oggi nega»

Chi l'ha Visto? torna a occuparsi della morte di Serena Mollicone, morta a 18 anni ad Arce nel 2001. Ospiti in studio, il padre della ragazza e la figlia di Santino Tuzi, il carabiniere che perse la vita subito dopo aver dichiarato di aver visto la giovane in caserma il giorno della scomparsa e di aver gettato l'ombra del sospetto sul suo comandante Franco Mottola.

Maria Sestina, Chi l'ha Visto: «Il fidanzato era stato denunciato per maltrattamenti»

«Dopo aver rivelato di aver visto Serena, è stato messo a confronto con l'ex amante», spiega la figlia di Tuzi. La donna aveva raccontato a due testimoni di essere andata in caserma per portare un panino e di aver notato la presenza della18enne. Oggi, a distanza di molti anni, la donna nega di essere stata lì: «Io quella mattina non l'ho vista proprio Serena». Eppure la presenza in caserma sarebbe stata confermata dal fidanzato dell'epoca, oggi suo marito, e da un'amica.

Santino era un carabiniere che accusava il suo comandante. Dopo la testimonianza, è stato lasciato in balia di se stesso senza alcuna protezione. «Forse aveva paura che qualcuno facesse male a noi», aggiunge la figlia. «Io sono convinto che non si sia suicidato. Uno che si spara non posa la pistola, ma l'arma cade automaticamente», precisa Guglielmo Mollicone. 


 
© RIPRODUZIONE RISERVATA