Il senatore Airola del M5S ha tentato il suicidio: salvato dalla sorella

Il senatore Airola del M5S ha tentato il suicidio: salvato dalla sorella

  • 1,9 mila
    share
TORINO - Il senatore Alberto Airola (M5S) ha tentato il suicidio nel suo appartamento alla periferia di Torino, nel quartiere Aurora. Lo scrive il quotidiano La Stampa. Airola è ricoverato all'ospedale San Giovanni Bosco e da giovedì sera non sarebbe più in pericolo di vita. A dare l'allarme era stata la sorella che vive in un paese in provincia di Torino.

Nell'abitazione del senatore pentastellato sarebbero state trovate due lettere, una indirizzata alle forze dell'ordine, l'altra ai familiari. Nella notte tra il 3 e il 4 settembre 2017, Airola era stato aggredito da un gruppo di spacciatori mentre stava rincasando. I tre pusher erano stati arrestati dalla polizia e condannati per rapina e lesioni. Airola aveva riportato la frattura della mandibola.

L'ultimo post di Airola sul suo profilo Facebook il 14 agosto per il crollo del viadotto Morandi: «Sono scioccato da quello che è successo a Genova. Sono addolorato e angosciato per le vittime, i feriti e i loro cari». Airola, 48 anni, noto per le sue battaglie No Tav, è al secondo mandato come senatore.

Sabato 18 Agosto 2018 - Ultimo aggiornamento: 10:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
DALLA HOME