Senato, da oggi voteranno anche i 18enni: Mattarella firma la legge

Senato, da oggi voteranno anche i 18enni: Mattarella firma la legge

La riforma entrerà in vigore dalle prossime elezioni politiche con le due Camere che avranno la stessa base elettorale per la prima volta nella storia italiana

Da oggi il Senato ha più elettori. Il presidente della Repubblica italiana, Sergio Mattarella, ha promulgato la legge di riforma costituzionale che prevede il voto ai 18enni per il Senato. Non più, dunque, un'elezione rivolta a chi ha compiuto più di 25 anni.  

 

 

Leggi anche > Lamorgese alla Camera: «Strategia della tensione? Respingo le accuse. Ingiuste ombre sulla polizia». Fdi protesta

 

Si tratta, si legge sul sito del Quirinale, della «modifica all'art. 58 della Costituzione, in materia di elettorato per l'elezione del Senato della Repubblica». Il Senato aveva approvato lo scorso luglio la riforma che attribuisce ai 18enni il voto per eleggere il Senato. Sono interessati dalla riforma quasi 4 milioni di giovani, tra i 18 e i 24 anni. La riforma entrerà in vigore dalle prossime elezioni politiche e da allora le due Camere avranno la stessa base elettorale. 


Ultimo aggiornamento: Martedì 19 Ottobre 2021, 17:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA