Sea Watch, la Francia: «L'Italia rende tutto isterico». Salvini: «I prossimi barconi a Marsiglia»
di Simone Pierini

Sea Watch, la Francia: «L'Italia rende tutto isterico». Salvini: «I prossimi barconi a Marsiglia»

La Francia «si rammarica» che sulla vicenda Sea Watch si «sia arrivati a questa situazione perché il governo italiano fa purtroppo la scelta di una strategia per rendere isterico» il dibattito su «argomenti chiaramente molto dolorosi»: lo ha dichiarato stasera alla tv LCI la portavoce del governo Macron, Sibeth Ndiaye, rispondendo a una domanda. In particolare Ndiaye afferma che «Salvini strumentalizza politicamente degli episodi dolorosi, mentre noi sui migranti rispondiamo con le cifre».

Carola Rackete, la raccolta fondi per la capitana è un boom: donati oltre 500mila euro in poche ore​

Carola Rackete: «Dovevo entrare, temevo che i migranti si suicidassero». Le scuse alla Finanza



«È importante ricordare - ha continuato la Ndiaye - che la Francia e l'Unione europea sono state solidali con l'Italia in questi ultimi anni». «Al culmine e anche dopo questa crisi dei migranti nel Mediterraneo - ha sottolineato - l'Italia ha beneficiato di circa un miliardo di euro in aiuti da parte dell'Unione europea. Quindi, Salvini strumentalizza politicamente traiettorie ed episodi che sono dolorosi spiegando che la Francia e l'Unione europea non sono solidali, io gli rispondo con le cifre».

«Quando si parla di vite umane - ha proseguito la portavoce - di vite di persone che hanno attraversato il mare in condizioni estremamente difficili, che hanno dei percorsi terribili, la strumentalizzazione non è affatto degna». «Nel diritto marittimo - ha detto ancora Ndiaye - c'è una regola che dice che si deve poter scaricare dei migranti nel porto più vicino e più sicuro. Bisogna che l'Italia rispetti le norme internazionali in materia. E, logicamente, l'Unione europea deve essere capace di rispondere in termini di solidarietà all'Italia».

SALVINI RISPONDE: «BARCONI VADANO A MARSIGLIA»
«Visto che il governo francese è così generoso (almeno a parole) con gli immigrati, indirizzeremo i prossimi eventuali barconi verso Marsiglia». Lo dice il ministro dell'Interno Matteo Salvini, commentando le dichiarazioni della portavoce del governo di Macron.
Ultimo aggiornamento: Domenica 30 Giugno 2019, 20:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA