Scuola, la maturità nel limbo in attesa di un governo
di Lorena Loiacono

Scuola, la maturità nel limbo in attesa di un governo

C’è la crisi di governo, la maturità può aspettare. Restano così in sospeso 500mila studenti dell’ultimo anno della scuola superiore che tra 4 mesi dovranno prendere il diploma: l’esame di Stato infatti deve essere rivisto a causa dell’emergenza Covid ma l’ordinanza, prevista dalla legge di bilancio, ancora non c’è.

 

 

Né arriverà a breve, visto che bisognerà aspettare che passi la crisi di governo. In realtà l’impianto dell’esame è sostanzialmente stabilito: si svolgerà, come accadde nel 2020, con un solo colloquio senza prove scritte ma ad oggi la firma sul testo non c’è, in attesa di sapere chi dovrà firmarlo.

 

 

E non si conoscono le materie oggetto dell’elaborato che sarà parte integrante dell’orale: l’anno scorso, invece, le materie vennero rese note, come di norma, entro il 31 gennaio perché avrebbero dovuto far parte della seconda prova scritta. Poi saltò tutto e finirono nel maxi orale. Quest’anno non si sa ancora niente, neanche quando arriverà l’ordinanza, finita anch’essa in stand by causa delle beghe politiche.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 29 Gennaio 2021, 09:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA