Domenico e Angelica, morti due fidanzati di 19 e 17 anni in un frontale contro suv: la loro Fiat 600 ha preso fuoco

Domenico e Angelica, morti due fidanzati di 19 e 17 anni in un frontale contro suv: la loro Fiat 600 ha preso fuoco

Domenico Angelastro e Angelica Centonze avevano solo 19 e 17 anni quando a bordo di una Fiat 600 si sono schiantati in un frontale contro un suv. Ieri hanno perso la vita sulla statale 96, tra Altamura e Gravina in provincia di Bari, a breve distanza dall'ospedale della Murgia. I due ragazzi di Gravina in Puglia di Altamura) sono rimasti intrappolati nel loro veicolo che ha preso fuoco subito dopo l'impatto con il suv e per loro non è stato possibile fare niente per salvare la vita. 

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, un'ambulanza del 118, gli agenti della Polizia locale di Altamura che procedono per gli accertamenti sulla dinamica e i carabinieri. Secondo la ricostruzione, ancora in fase di sviluppo, i due ragazzi erano a bordo di una Fiat 600 e procedevano sulla propria corsia di marcia. Per cause da accertare, è avvenuto un impatto con un Range Rover.

Dopo lo scontro, l'utilitaria con i due ragazzi a bordo si è ribaltata per poi prendere interamente fuoco. Vani i soccorsi. Ferito ma non grave il conducente del suv, trasportato in ospedale. Procedono ancora gli accertamenti sulle responsabilità di questa tragedia. 

Come riporta Bari Today i due erano fidanzati e condividevano la passione per i cavalli. Domenico Angelastro era molto noto a Gravina dove aveva preso parte anche a numerose sfilate in costume tradizionale durante alcune feste locali. «Le nostre comunità di Altamura e Gravina tornano a piangere due vittime della strada.
Due giovani incolpevoli strappati alla vita! Non ci sono parole per descrivere questa tragedia ed il dolore immenso che ha arrecato. Alle famiglie giunga il mio abbraccio ed il mio cordoglio, a nome di tutta la comunità altamurana», il commento su Facebook di Rosa Melodia, sindaca di Altamura.
 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 7 Ottobre 2020, 12:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA