Sardegna, sì ai turisti ma solo se vaccinati o negativi. Solinas: «Controlli partiranno subito»

Sardegna, sì ai turisti ma solo se vaccinati o negativi. Solinas: «Controlli partiranno subito»

Entra nel vivo la questione del passaporto vaccinale, e a far partire la discussione è la Sardegna. Il Governatore Christian Solinas ha infatti annunciato che per entrare nell'isola servirà essere vaccinati. «Chi entra in Sardegna dovrà presentare un certificato di negatività o di avvenuta vaccinazione, il sistema dei controlli partirà ben prima dell'inizio della stagione estiva», ha detto Solinas, scrive oggi il quotidiano L'Unione Sarda.

 

Leggi anche > Ristorante aperto ma Covid free: «Tamponi gratis ai clienti». Ma arriva la polizia

 

La Regione sarebbe già a lavoro su questa misura che potrebbe portare ad un nuovo scontro con il Governo dopo quello dell'inizio della scorsa estate sull'obbligatorietà dei test agli arrivi in porti e aeroporti. «La situazione epidemiologica è in miglioramento, stiamo portando avanti gli screening di massa e le vaccinazioni, ci sono più luci che ombre e le condizioni per uscire da questo incubo - dice ancora Solinas al quotidiano - ma allo stesso tempo dobbiamo difenderci in ogni modo da queste varianti del virus che preoccupano e dall'eventualità che entrino in casa nostra. Per tutte queste ragioni, è necessario un modello di tutela della salute dei sardi e delle attività economiche, costruito proprio sulle certificazioni sanitarie. Modello che introdurremo nel giro di breve tempo».


Ultimo aggiornamento: Lunedì 15 Febbraio 2021, 13:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA