Ladri di sabbia in Sardegna, maxi sequestro in aeroporto: 200 chili di granelli di quarzo

Ladri di sabbia in Sardegna, maxi sequestro in aeroporto: 200 chili di granelli di quarzo

Ladri di sabbia in Sardegna, maxi sequestro in aeroporto: 200 chili di granelli di quarzo.
Il saccheggio delle spiagge sarde non si ferma, neppure davanti alle numerose denunce e alle campagne di sensibilizzazione che vedono in prima fila l'associazione Sardegna rubata e depredata che ha stretto diversi accordi, tra cui quello con Federalberghi, per promuovere la tutela dei litorali dell'Isola.

Il mare della Calabria è inquinato? Il sindaco di Diamante ne beve un bicchiere: «La nostra acqua è pulita» Video

Circa 200 chili di granelli di quarzo, rubati nelle ultime settimane dalla spiaggia di Is Arutas (Oristano), sono stati recuperati all'aeroporto di Elmas dagli agenti delle security e ora verranno restituiti alla collettività.



Una cinquantina di bottiglie di plastica sequestrate e diverse segnalazioni alle autorità competenti. «È solo una minima parte di quella che in realtà sparisce per sempre portata via con i traghetti», spiega su Fb l'associazione che si rivolge al direttore dell'Area Marina Protetta Sinis Mal di Ventre e al Comune di Cabras (Oristano): «Appare improcrastinabile istituire il numero chiuso su quelle spiagge che non possono reggere un impatto antropico così invasivo».

Lunedì 19 Agosto 2019, 12:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA