Girava in stazione con un fucile nei pantaloni: denunciato il 'finto zoppo' senegalese

Girava per la stazione Centrale di Milano con un fucile ad aria compressa che nascondeva nei pantaloni: un trentenne senegalese, regolare in Italia, è stato denunciato dalla polizia per procurato allarme, dopo essere stato scoperto col fucile ieri sera alle 21.40 circa da due vigilantes dell'Atm, all'altezza dei tornelli.



Il trentenne zoppicava vistosamente: dalla parte inferiore dei jeans spuntava la canna del fucile, che successivamente è stato scoperto trattarsi di Winchester ad aria compressa. Una delle guardie lo ha seguito lungo i tappeti mobili mentre il collega è andato a chiamare la polizia in piazza Duca d'Aosta. È stato bloccato subito dopo. 

 

Mercoledì 13 Giugno 2018 - Ultimo aggiornamento: 19:19
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-06-13 18:48:36
forse voleva compiere una rapina facendo credere di avere un'arma vera, poverino dai non ha fatto nulla, gli sequestrano il giocattolo e dopo un rimprovero lo lasciano andare mica siamo razzisti.
DALLA HOME